06.267.86.89 cell.347.734.3964

LE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”

LE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”

LE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”

DSC01644_resized-CopiaLE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”  ALLA RICERCA DELL’ARCA PERDUTA

 

L'immagine può contenere: cielo, montagna, nuvola, spazio all'aperto e natura

Monastero Kor Virap , sullo sfondo il Monte Ararat

vedi galleria  viaggio elfi Armenia 2009

Galleria Fotografica

(ANTICIPO ENTRO IL   6   APRILE 2020 )           

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00

TEL. 06-2678689;   Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

 DAL  25 LUGLIO  AL 1° AGOSTO   2020 ( 8 GIORNI )

 DSC01540_resized-Copia

Riproponiamo dopo molti anni un viaggio alla ricerca delle antiche civilta’ dell’ Armenia, uno stato del Caucaso grande come la Toscana e l’Umbria, in quanto è stato aperto da poco al turismo il territorio dell’Armenia meridionale, lungo l’antico percorso della Via della Seta, con i suoi monasteri fortificati e i caravanserragli medievali, luoghi di sosta delle carovane lungo l’antica via. Un itinerario di grande interesse, a maggior ragione adesso che fioriscono continue iniziative per la conoscenza di questa millenaria via che collegava l’Impero Cinese con il Mar Mediterraneo. Un viaggio affascinante, particolare, che ci porta alla scoperta di un paese, l’Armenia, di millenaria tradizione cristiana, attraversato dall’antica Via della Seta, una terra da scoprire per la bellezza dei suoi paesaggi naturali, le sue valli, le imponenti catene montuose, i laghi alpini, gli splendidi panorami sul Monte Ararat, ultimo rifugio dell’Arca di Noè, l’infinità di tesori archeologici, la straordinaria fioritura di edifici sacri, meravigliosa espressione di una storia e di una cultura incredibilmente ricche, che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Visiteremo antichissimi luoghi di culto sorti nei primi secoli del cristianesimo, monasteri fortificati di incredibile fascino situati in posizioni naturali fiabesche, caravanserragli medievali, complessi megalitici astronomici vecchi di migliaia di anni, monumenti ellenistico-romani, pietre parlanti, millenari monumenti di pietra in stretta armonia con la natura circostante, lungo un itinerario in cui natura, storia e arte, si fondono magnificamente. Un viaggio nella storia, nella cultura, nelle tradizioni popolari e gastronomiche di un popolo antichissimo e ospitale.

25/7- Partenza da Roma/Fiumicino, con volo di linea non diretto.

26/7 – Arrivo previsto nelle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità doganali, Incontro con la guida e trasferimento in hotel nelle camere riservate. Prima colazione. Giornata dedicata alla visita panoramica della città di Yerevan. Entreremo nel Matenadaran per ammirare gli antichi codici miniati armeni in quel luogo raccolti. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio visita dell’intenso e struggente Memoriale del Genocidio degli Armeni avvenuto nel 1915, una pagina di storia spesso ignorata. Cena e pernottamento a Yerevan.

27/7 Dopo la colazione in hotel lasciamo Yerevan per arrivare al Monastero di Khor Virap, il monastero simbolo dell’Armenia cristiana. Sorge sulla mitica collina delle origini da cui è nata nel 301 D.C. l’Armenia Cristiana. Di fronte la spettacolare visione del Monte Ararat innevato, alto più di 5000 metri, il monte biblico di Noè e della sua arca, con il ricordo del volo delle colombe che il patriarca fece volare  via per cercare la terra asciutta. Terminata la visita proseguimento per la regione di Vayots Dzor per la visita del Monastero di Novarank ( 12°- 13° sec), complesso monastico situato in un ambiente aspro e selvaggio di rocce rosse. La ricca e articolata architettura del complesso costituita da tre chiese, gavit, cappelle, la raffinata decorazione plastica delle facciate degli edifici, gli splendidi bassorilievi ricchi di simbologie, tutto è di grande suggestione circondati da un paesaggio naturale magnifico. Pranzo in ristorante. Partenza verso Goris con sosta per visitare su uno splendido e panoramico  altopiano, il complesso megalitico astronomico di  Karahunj/Zorats Qarer, risalente a 7000 anni fa. Arrivo a Goris. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento a Goris.

28/7–  Dopo la colazione raggiungeremo con il pullman le “Ali di Tatev” una panoramica funivia , la più lunga esistente  al mondo (circa 6 Km.) che, volando alta su gole, fiumi e cime, ci porta al suggestivo  Monastero di Tatev, complesso storico superbo, costruito su un sito spettacolare, abbarbicato su uno sperone basaltico che domina con un inespugnabile precipizio la profonda gola del fiume Vorotan. Per la sua bellezza e la ricchezza della sua articolata costruzione, il complesso di Tatev è una delle creazioni più spettacolari dell’architettura medievale armena ed è stato per secoli un attivo centro della vita spirituale e culturale del paese. Al termine della visita partenza per il Passo di Selim, percorrendo un tratto della storica Via della Seta, con una sosta per visitare il Caravanserraglio degli Orbelian o di Selim, il meglio conservato dell’Armenia e uno dei meglio conservati al mondo. Utilizzato come luogo di sosta dalle carovane di mercanti che percorrevano la Via della Seta, venne costruito nel 1332 quando il paese era sotto il dominio dei khan mongoli che all’epoca dominavano dalla Cina fino al Caucaso. Arrivo sul Lago Sevan, un lago alpino  situato a 2000 mt. s.l.m. Pranzo in ristorante. A Noraduz sulle rive del lago, potremo ammirare quella che è una delle manifestazioni più originali della cultura armena, i Khachkar, stele in pietra, alcune gigantesche, che i maestri scalpellini medievali hanno trasformato in un merletto decorato. L’arte del Khachkar si sviluppò nei primi anni del cristianesimo armeno e raggiunse il suo apice artistico nel medioevo. L’origine di tale arte ci porta al periodo precristiano  quando venivano scolpiti i “Vishap”  ( Draghi), pietre monumentali di culto a forma di stele, collocate vicino alle fonti d’acqua. Visita del monastero di Sevanavank, del 9° sec, in splendida posizione sul lago Sevan, con le sue chiese, le celle dei monaci, il gavit. Proseguimento per la cittadina di Dilijan. Sistemazione in hotel a Dilijan. Cena e pernottamento.

29/7-  Partenza per la città di Alaverdi, nell’Armenia settentrionale. Lungo il percorso sosta in un villaggio della minoranza etnica dei Molocani, setta eretica russa che si è separata dalla chiesa ortodossa nel 16° sec,, per gustare con loro una tazza di te. Visita del complesso monastico di Haghpat ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ).  E’ un complesso monastico di straordinaria bellezza,  sorto nel 10° sec.,  centro importante di attività spirituali e culturali, testimone eloquente dello splendore dell’architettura armena nel periodo successivo alla dominazione araba. La chiesa del Santo Segno, il grande Gavit, la chiesa di S. Gregorio, la cappella della Santa Madre di Dio, il Corridoio del Salvatore, la Biblioteca, Il gigantesco Hamazasp, formano un complesso di edifici dalla ricca articolazione architettonica, con splendide decorazioni plastiche e resti di affreschi.  Pranzo in ristorante. Visita del Monastero di Sanahin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), famoso per la bellezza e complessità degli edifici che lo compongono, capolavoro dell’architettura medievale armena. Rientro a Yerevan. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

30/7–  Partenza  per Eimiatzin e mattinata dedicata alla visita del complesso architettonico della Santa Sede di Eimiatzin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), il Vaticano degli Armeni, il luogo dove risiede il Capo della Chiesa Apostolica Armena, che comprende l’imponente Cattedrale, il Museo del Tesoro e la chiesa di Hripsime Patrimonio dell’Umanità-tutelata dall’Unesco ) del 7° sec., una costruzione impressionante dalla tipica architettura armena delle origini. Visita, poi, dell’Area Archeologica di Zvartnos  ( Patrimonio dell’Umanità– Tutelata dall’Unesco ). Sito storico-culturale di enorme importanza, un suggestivo complesso  di strutture erette nel 7° sec. che comprende i magnifici resti di una chiesa fra le più suggestive di tutta l’Armenia, del Palazzo Patriarcale e delle sue dipendenze, con sullo sfondo sempre l’imponente mole del Monte Ararat. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Yerevan e visita del Mercato All’Apertoil Vernissage, notevole per colori e profumi, oggetti tipici, espressione dell’artigianato locale. Cena e pernottamento a Yerevan

31/7 – Partenza per Garni e visita dell’imponente Tempio Ellenistico-Romano dedicato al culto del Dio Mitra, fatto costruire da Re Tiridate con i soldi ricevuti dall’imperatore Nerone, in un momento in cui l’Armenia era sotto l’influenza romana. I capitelli delle sue 24 colonne, gli architravi, i fregi, le cornici, tutte le placche del soffitto del portico sono decorati. Partenza per il Monastero di Geghard ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ) il Monastero della Lancia di Longino, il centurione che trafisse Gesù sulla croce. E’ un complesso unico di chiese magnificamente decorate, parzialmente scavate nella roccia, disposte su più piani, alcune comunicanti tra di loro. Questo complesso di edifici medievali è inserito in un paesaggio di grande bellezza naturale, circondato da alte rocce nella Gola dell’Azat. Pranzo in ristorante presso il villaggio di Garni, con dimostrazione della preparazione del pane tipico armeno, il Lavashcotto in un forno interrato. Rientro a Yerevan e visita del Museo Nazionale di Storia dell’ArmeniaCena di arrivederci in Ristorante. Rientro in albergo e pernottamento.

1/8 –Prima colazione. Mattina trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea non diretto  per Roma.

VOLI

       25 luglio OS 504 FCOVIE  15,05 – 16,45

       25 luglio  OS 641 VIEEVN   22,35 – 03,50

        01 agosto OS 542 EVNVIE 04,40 – 06,30

        01agosto  OS 503 VIEFCO  12,45- 14,20

 DOCUMENTO DI VIAGGIO: PASSAPORTO in ottime condizioni, con validità residua di almeno 6 mesi alla data della partenza

QUOTA NETTA PER PERSONA IN DOPPIA ( SENZA TASSE AEROPORTUALI), (calcolata su 16 partecipanti ) euro   1220     a cui si debbono aggiungere le

TASSE AEROPORTUALI: euro  282         ( possono essere soggette a modifica all’emissione del biglietto)

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA ( limitate nel numero): euro  240

LA QUOTA NETTA  COMPRENDE:

Trasporto aereo con voli di linea in classe turistica  –

Trasporti interni con pullman G.T. a nostra disposizione come da programma –

Sistemazione in camere doppie con servizi privati in hotel di categoria 4 stelle

-Pensione Completa –

Visite ed Escursioni con guida parlante italiano-

Ingressi inclusi come da programma –

Biglietto Funivia le Ali di Tatev.

Assicurazione infortunio, malattia e bagaglio  Unipol Sai

Trasporto in franchigia di 20 Kg. di bagaglio – Borsa da viaggio in omaggio.

LA QUOTA NETTA NON COMPRENDE:

Facchinaggio – Tasse Aeroportuali- Mance ( calcolare 35 euro a partecipante per autista,  guida e mance nei ristoranti) , Bevande – extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella voce  “la quota comprende” –  Quota associativa  o sua integrazione.

PER MOTIVI DI PAGAMENTO ANTICIPATO DEI BIGLIETTI AEREI PRENOTATI, L’ANTICIPO AMMONTANTE A EURO  350,00  DEVE ESSERE VERSATO ENTRO IL GIORNO   6 APRILE 2020    E IL SALDO ENTRO IL GIORNO   30 GIUGNO 2020                    .      

IN CASO DI RITARDATO VERSAMENTO DELL’ANTICIPO NON SARA’ POSSIBILE GARANTIRE IL POSTO IN AEREO PER IL GIORNO PREVISTO. NEL CASO VI FOSSE POSTO SUCCESSIVAMENTE, NON SARA’ ALLO STESSO COSTO, COME BIGLIETTO DI GRUPPO, MA CON UN AGGRAVIO DI COSTO.

IMPORTANTEAl momento della prenotazione con versamento dell’anticipo, è necessario far pervenire all’associazione i seguenti dati dei partecipanti richiesti dalle compagnie aeree per la prenotazione dei posti: NOME E COGNOME ( come indicato nel documento di viaggio); DATA DI NASCITA; LUOGO DI NASCITA; TIPO E NUMERO DEL DOCUMENTO DI VIAGGIO; RILASCIO/SCADENZA.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:

  1. Tramite Bonifico sul C/C Bancario   intestato a Il  Sentiero degli Elfi.

  2. Oppure nel corso dell’incontro che verrà programmato per consentire ai partecipanti di conoscersi.

Viaggio organizzato con l’ausilio tecnico di un tour operator specializzato.                                                                      

 ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

Vi invitiamo a visionare il nostro sito visibile direttamente cliccando qui:

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/calendario in cui sono presenti

tutte le attivita’ in ordine cronologico

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/viaggi-culturali-all-estero/
per visionare i viaggi all’estero

CLICCA QUI: http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/
per visionare i programmi week-end e viaggi in Italia

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/visite-culturali-guidate-luoghi-segreti-del-lazio-2/
per visionare le visite culturali a luoghi segreti del Lazio

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/archeotrekking/
per visionare gli archeotrekking

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/escursionismo-nella-natura/
per visionare le escursioni

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/news per articoli dettagliati
corredati di foto

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/galleria per vedere le foto dei
nostri precedenti viaggi e attività,

LINK facebook:
CLICCA QUI https://www.facebook.com/Il-Sentiero-Degli-Elfi-922973217784954

Link google plus: CLICCA QUI
https://plus.google.com/u/0/100853706181523792863

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

canale di YOUTUBE del Sentiero degli Elfi per filmati effettuati durante le
iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività.