06.267.86.89 cell.347.734.3964

Calendario annuale attività del Sentiero degli Elfi di Roma

Calendario annuale attività del  Sentiero degli Elfi di Roma

 CALENDARIO ANNUALE  2020 DEL SENTIERO DEGLI ELFI DI ROMA  (VEDI CIASCUN SETTORE SPECIFICO)

clicca  sempre www.sentieroelfi.net/news per aggiornamenti e dettagli singole attivita’ di tutti i settori

clicca  sentieroelfi.net/galleria

e vai su youtube   https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

per vedere foto e filmati    

CALENDARIO ATTIVITA’  AUTUNNO 2020

 Domenica 27/9- Escursione. PARCO DEI MONTI SIMBRUINI: L’ANELLO DI MONTE PELATO.

MONTE PELATO (5) MONTE PELATO (4)

Suggestivo e facile itinerario tra le magnifiche faggete della MONTE PELATO (3)Valle della Lepre, il sentiero di Coste Valloni, il Piano di Tre Confini. Lungo il percorso scopriremo l’affascinante Grotta Stoccolma.

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

Domenica 4/10- Escursione. MONTI SABINI: Il SENTIERO DEI FONTANILI DELLA TRANSUMANZA  (RI)

Da Piè di Morra percorreremo un tratto del percorso dei fontanili che costeggiavano la lunga via della Transumanza dei Monti Sabini. Fonte Lallo. Fonte Ianci, Fonte Creta segnano questo facile percorso fino alla Sella Montana di Pozzaneve, una suggestiva sella tra le cime dei Monti Sabini.

Monte Porco Morto

Ore di cammino 4,00; disl. 250 mt.

Domenica 11/10- Escursione – MONTI CIMINI: ANELLO DI MONTE FOGLIANO (VT)

Le magnifiche faggete del Lago di Vico ci accompagnano in questa facile escursione lungo antichi percorsi ricchi di storia e di religiosità.

Monte Fogliano

Ore di cammino 4,00; disl. 250 mt.

Domenica 18/10 – Escursione – MONTI DELLA TOLFA: DAL SASSO DELLA STREGA ALL’ABBAZIA DI S. MICHELE .

Affascinante itinerario nella splendida natura della Tolfa. Lungo il percorso il lastricato dell’antica strada medievale dei monaci, il Sasso della Strega, un’area templare etrusca, la Valle della Tiglia che conserva l’imponente e tricentenario “ Cerro Bello”, i resti dell’abbazia fortificata di S. Michele.

Monti Tolfa (2)

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

Domenica 25/10- Archeotrekking – ALLA SCOPERTA DI CASTELLI E VILLAGGI PERDUTI DELLA TUSCIA: L’ANTICA ORCLA (VT).

20200531_125001

Un affascinante contesto naturale di boschi, torrenti e rocce tufacee fa da cornice ai magnifici resti della Orcla etrusca e medievale, con le sue necropoli etrusche, l’imponente e suggestiva porta fortificata d’ingresso al borgo, i colombari, il castello dei Di Vico, la suggestiva chiesa romanica di S. Pietro.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt

Domenica 1/11 – Escursione –da aggiornare.

Domenica 8/11- Archeotrekking- ALLA SCOPERTA DELLE MAGNIFICHE NECROPOLI  DELL’ANTICA CITTA’ ETRUSCA DI PHLERA (VT).

Mausoleo romano

 

Un affascinante percorso di scoperta di luoghi fuori dai consueti itinerari, come le tombe a dado della necropoli del Terrone, molte delle quali scoperte di recente e ancora poco conosciute, l’imponente  mausoleo romano e i colombari con le ceneri dei servi che lavoravano il latifondo, la necropoli di Grotta Penta, la lunghissima Via Cava Buia, una delle più belle e lunghe della Tuscia, l’imponente colombario della necropoli della Lega, arroccato su una parete di roccia, e tanto altro ancora.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt.

Domenica 15/11 – Escursione- UN CASTELLO PERDUTO DELLA TUSCIA: CASTEL D’ISCHIA (VT)

castel-d-ischiaMagnifiche vie etrusche scavate nella roccia, basolati romani, resti di un villaggio fortificato medievale, con mura, valli fortificati, sorto su un precedente insediamento falisco, affascinante per la sua posizione lungo uno sperone roccioso, circondato da profonde gole che ci regalano suggestivi scorci panoramici. Una facile camminata alla scoperta di luoghi ormai scomparsi.

Ore di cammino 4,00; disl.  80 mt.

Domenica 22/11 – Escursione –  I RESTI DI UN ANTICO VULCANO: IL MONUMENTO NATURALE DELLA CALDARA DI MANZIANA (RM).

I bei colori dell’autunno ci accompagnano in questa facile camminata dove la terra bolle fino al monumento naturale della Caldara, un luogo dall’aspetto lunare, un cratere di paludi e polle sulfuree gorgoglianti, affascinante testimonianza residua dell’antica attività di 600000 anni fa  del Vulcano Sabatino. Nella parte centrale della caldara è presente un Geyser circondato da fenomeni più piccoli di polle gorgoglianti.  Le rive della caldara sono circondate da un suggestivo paesaggio nordico di un bosco di bianche betulle.

Ore di cammino 4,00; disl. 70 mt.

Domenica 29/11- Escursione- IL VILLAGGIO MEDIEVALE PERDUTO DI BELMONTE (RM).

Una facile escursione che da Pian Braccone ci porta in un angolo poco conosciuto del Parco di Veio, un altopiano circondato dai fossi di Costa Frigida  e di S. Antonino, su cui sorgono resti di fortificazioni, valli difensivi, grotte, forse sepolture di epoca etrusca riutilizzate dall’insediamento medievale.

Ore di cammino 4,00; disl.70 mt.

CAPODANNO CON GLI ELFI  seguira’ programma 

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

Vi invitiamo a visionare il nostro sito visibile direttamente cliccando qui:

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/calendario in cui sono presenti

tutte le attivita’ in ordine cronologico

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/viaggi-culturali-all-estero/
per visionare i viaggi all’estero

CLICCA QUI: http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/
per visionare i programmi week-end e viaggi in Italia

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/visite-culturali-guidate-luoghi-segreti-del-lazio-2/
per visionare le visite culturali a luoghi segreti del Lazio

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/archeotrekking/
per visionare gli archeotrekking

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/escursionismo-nella-natura/
per visionare le escursioni

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/news per articoli dettagliati
corredati di foto

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/galleria per vedere le foto dei
nostri precedenti viaggi e attività,

LINK facebook:
CLICCA QUI https://www.facebook.com/Il-Sentiero-Degli-Elfi-922973217784954

Link google plus: CLICCA QUI
https://plus.google.com/u/0/100853706181523792863

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

canale di YOUTUBE del Sentiero degli Elfi per filmati effettuati durante le
iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività.

 

 

 

 

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 19 /1-  Archeotrekking- Belmonte etrusca e medievale (RM

Fortificazioni medievali, necropoli etrusche, abitazioni ipogee, un delizioso angolo di storia e natura poco conosciuto.

Ore di cammino 4,00; disl. 80 mt.

Domenica 26/1- VISITA CULTURALE GUIDATA- UN COMPLESSO IPOGEO SCONOSCIUTO A POCHI KM DA ROMA: LE CATACOMBE AD DECIMUM. (vedi foto in www.sentieroelfi.net/news)

Andremo alla scoperta di un complesso catacombale poco conosciuto, importantissimo, tuttavia, per l’archeologia cristiana in quanto tra le rare catacombe  con ancora larga parte delle sepolture integre e sigillate. Particolarità di questo complesso è la presenza di un gran numero di epigrafi e graffiti in cui le rappresentazioni iconografiche presenti accanto ai graffiti vanno ad esaltare il contenuto del testo scritto. Deliziose le rappresentazioni pittoriche del 4° e 5° sec. D.C.

Domenica 2/2 – Passeggiate nei parchi del Lazio: Parco di Marturano, da S. Rocco al Castello di Civitella Cesi (VT).

Facile camminata nella bella natura della Tuscia viterbese fino  al piccolo e isolato borgo medievale di Civitella Cesi con l’imponente castello dei conti Cesi.

Ore di cammino 4,00; disl 80 mt.

Domenica 9/2 – Archeotrekking: L’abitato etrusco e la necropoli di S. Giovenale (VT)

Facile camminata in un suggestivo ambiente naturale, alla scoperta dell’antico abitato di S. Giovenale, delle sue necropoli, i resti della cappella di S. Giovenale, l’imponente castello dei Di Vico posto a controllo dell’antica via medievale che collegava, attraverso la Tolfa, la Tuscia con la costa tirrenica.

Ore di cammino 4,00; disl. 40 mt.

Domenica 16/2– VISITA CULTURALE GUIDATA- I LUOGHI DEL “GRAND TOUR”- CASINO STAZI- LOCANDA MARTORELLI DI ARICCIA.

Nasce alla fine del 700 come Casino Stazi e viene decorato e affrescato con un delizioso ciclo pittorico. Ai primi dell’800 è trasformato dal Martorelli in una grande locanda e diventa una storica tappa del “ Grand Tour “, magnifica testimonianza del periodo di intenso traffico artistico che si ebbe a Roma e nei Castelli Romani in quegli anni. Divenne in poco tempo una sorta di Accademia “ en Plein Air”, ospitando pittori, poeti e letterati di fama. Tra i tanti ricordiamo Byron, Andersen, Corot, Turner, Ibsen, Gogol, Longfellow.

Domenica 23/2 – Archeotrekking- Montecasoli e la Valle dei Megaliti rupestri (VT)

Sugestiva camminata che ci porta a resti di castelli e fortificazioni, abbazie medievali, necropoli e antichi e misteriosi megaliti scolpiti.

Ore di cammino 4,00; Disl. 90 mt.

Domenica 1/3- VISITA CULTURALE GUIDATA- I LUOGHI DELLA VIA FRANCIGENA: IL COMPLESSO DI S. EUSEBIO, GIOIELLO PALEOCRISTIANO E MEDIEVALE ( VT)       ( APERTURA SPECIALE ).

Complesso basilicale dalla ricca stratificazione temporale e artistica il cui nucleo più antico risale al 7° sec. D.C., costruito su un mausoleo romano del 4° sec. D.C.   Il luogo emana un’aura di antichità, di grande suggestione, con le colonne romaniche dai magnifici capitelli zoomorfi, l’unicità degli affreschi rimasti, tra cui quello dell’Albero di Jesse, il più antico affresco su questo tema esistente in Europa, i 53 graffiti altomedievali lasciati dai pellegrini in sosta lungo la Via Francigena, i sarcofagi romani. Una visita, da non perdere, di un luogo sempre chiuso, per scoprire, con APERTURA SPECIALE, questo gioiello sconosciuto di storia e di arte lungo la Via Francigena.

Domenica 8/3- Antiche Vie Storiche- VIA FRANCIGENA- Dalla Via della Dogana Pontificia al Castello di Carlo Magno a Sutri (VT).

Facile camminata nella storia, lungo la Via Francigena, tra magnifici resti etruschi, necropoli, chiese templari, ville nobiliari, fino all’imponente castello di Carlo Magno, complesso che ricorda le leggende e le canzoni che sorgono intorno all’epopea del grande imperatore e dei suoi paladini, lungo l’antica via medievale.

Ore di cammino 4,00; disl. 60 mt.

Domenica 15/3 –  VISITA CULTURALE GUIDATA- TESORI DI ARCHEOLOGIA E STORIA: ORTE SOTTERRANEA PERCORSO CLASSICO e VISITA CON APERTURA SPECIALE DEL PERCORSO SOTTERRANEO DEL NINFEO RINASCIMENTALE.(VT)    

Alla scoperta del vasto e bellissimo complesso di ambienti ipogei che si snodano sotto la cittadina di Orte, che ci mostra uno spaccato di storia che dal periodo etrusco-romano arriva fino al medioevo, al Rinascimento e all’età moderna. Scopriremo la Fontana Ipogea, con le sue ricche decorazioni, percorreremo le gallerie di origine etrusca, vedremo antichi pozzi e cisterne come quella magnifica del Vescovado, il delizioso Ipogeo del Vascellaro, entreremo nella vasta e affascinante Colombaia rupestre del 13° sec. Entreremo, poi, con APERTURA SPECIALE, nel Ninfeo Rinascimentale, uno straordinario complesso sotterraneo, aperto da pochi mesi, realizzato tra la fine del 15° e l’inizio del 16° sec.. Si articola su due livelli sovrapposti, a loro volta suddivisi in diversi ambienti. Tutti gli ambienti sono caratterizzati dalla presenza di fontane, colonne e vasche comunicanti, dove i giochi d’acqua che emulavano le decorazioni delle necropoli etrusche, erano alimentate dalle diramazioni sotterranee dell’antico acquedotto etrusco- romano. Un complesso sotterraneo, unico, imperdibile. Una visita magnifica, di grande suggestione, un tuffo nell’archeologia e nella storia, tra le meraviglie del sottosuolo di questo antichissimo borgo etrusco, romano e medievale.

Domenica 22/3- Archeotrekking- Un castello scomparso, Castel d’Ischia, a controllo di una antica via romana e medievale. (VT)

Magnifiche vie etrusche tagliate nella roccia, basolati romani, splendidi scorci panoramici nelle forre, un antico abitato falisco-medievale, rendono affascinante  questa facile camminata alla scoperta di luoghi ormai scomparsi.

Ore di cammino 4,00; disl. 50 mt

Domenica 29/3- Archeotrekking- Dall’eremo del Tacchiolo al complesso rupestre di S. Cecilia (VT)

Magnifico itinerario tra misteriosi insediamenti scomparsi, luoghi di culto etruschi, chiese rupestri paleocristiane, necropoli, fortificazioni, antiche vie scavate nella roccia, in un ambiente naturale affascinante, ricco di storia, mistero e antiche suggestioni.

Ore di cammino 4,00; disl. 80 mt.

Quasi  4000 anni di storia in questa facile camminata che ci porta alla scoperta di civiltà diverse, millenarie, dalle grandi case della Civiltà Appenninica, 2° millennio A.C., all’area sacra dei Principi dell’Età del Ferro, 1° millennio A. C., alle necropoli etrusche, alle chiese rupestri paleocristiane.

Ore di cammino 4,00 ; disl. 60 mt.

Domenica 5/4-   VISITA CULTURALE GUIDATA- UN MAGNIFICO PALAZZO DEL RINASCIMENTO: LE SALE AFFRESCATE DI PALAZZO ROSPIGLIOSI DI ZAGAROLO ( APERTURA SPECIALE).

Avremo la possibilità di visitare, con Apertura Speciale, il complesso di sale, normalmente  non aperte al pubblico, di questo splendido e vastissimo palazzo rinascimentale.  Il  gran numero di sale magnificamente affrescate e decorate che avremo l’opportunità di ammirare  ci mostrano  il mutare del gusto e l’avvicendarsi nei secoli delle diverse casate nobiliari proprietarie:  i Colonna, i Ludovisi, i Rospigliosi. Troviamo sale fatte magnificamente affrescare dai principi Colonna, da pittori manieristi come Orazio Zuccari, il Bertone, il Domenichino, il Fetti, come la magnifica Sala della Battaglia di Lepanto o la Sala della Bibbia Sistina, ammireremo le affascinanti  e suggestive decorazioni a grottesche ricche di simboli, vedremo le pitture settecentesche del periodo Rospigliosi. Una visita particolare da non perdere. Completa l’affascinante scoperta, con apertura speciale, del complesso di sale affrescate del palazzo Rospigliosi, normalmente chiuse al pubblico, la visita del particolare Museo del Giocattolo, presente in altre sale del palazzo, queste invece aperte al pubblico, il museo del giocattolo più grande d’Italia e uno dei più importanti in Europa, con una ricchissima collezione di pezzi che vanno dalla metà dell’800 fino alla metà del 900, con una particolare attenzione ai legami fra giocattolo e realtà sociale e culturale.

Domenica 19/4 – Antiche Vie Storiche- Via Francigena Cimina da Poggio Nibbio al complesso di S. Angelo (VT)

I bellissimi colori della primavera ci accompagnano lungo questo antico percorso storico. Ammireremo gli imponenti resti degli edifici del complesso medievale di una antica Stazione di Posta, con osteria,  stalle per i cavalli e locanda per ospitare viandanti e pellegrini sulla Via Francigena.

Ore di cammino 4,00; disl. 150 mt.

Domenica 26/4- Archeotrekking- L’antica Luni sul Mignone (VT)

Quasi 4000 anni di storia in questa facile camminata che ci porta alla scoperta di un sito ricchissimo di storia, dalle grandi case della Civiltà Appenninica (1600 A.C.), all’area sacra dei Principi dell’Età del Ferro, che vede il sorgere del mito degli eroi ( 1000 A.C.), ai resti delle mura e delle porte, alle necropoli etrusche, alle chiese rupestri paleocristiane. Tutto intorno la splendida natura di boschi e forre della Tuscia viterbese.

Ore di cammino 4,00; disl. 70 mt.

  “ LA VIA FRANCIGENA DEL SUD  TRA IL MOLISE E IL SANNIO ALLA RICERCA DI TESORI SCONOSCIUTI DI STORIA E DI ARTE “!.

   DA VENERDI’ 1  a  DOMENICA 3 MAGGIO 2020

Un viaggio di scoperta di luoghi scarsamente conosciuti ma di grande rilevanza, in cui si intrecciano gli echi del ducato longobardo e della feudalità normanna e  delle grandi vie di pellegrinaggio e di commercio come la Via Francigena del Sud e la Via Michaelica .

1° giorno-  Partenza da Roma. Arrivo a Caprile dove con una breve e panoramica camminata ( 25 -30 minuti ) raggiungeremo la chiesa rupestre di origine longobarda di S. Michele ( Apertura Speciale ). Sorta nel 10° sec, è preziosamente arricchita di affreschi bizantino-cassinesi dell’11°-12° sec. Visiteremo, poi, la chiesa di S. Maria delle Grazie, che conserva una suggestiva  Crocifissione del 10° sec., un affresco unico per la particolare descrizione dei personaggi presenti nell’affresco, proveniente  dalla stessa chiesa rupestre di S. Michele; la chiesa di S. Tommaso, che raccoglie affreschi provenienti dalla scomparsa chiesa medievale di S. Pietro a Campea. Continua il nostro viaggio verso il Molise e il Sannio. Pernottamento nel Molise.

2° giorno– Arrivati nel Sannio entreremo nelle terre dei conti normanni di Alife per visitare il vasto complesso archeologico-monumentale del castello e del villaggio fortificato di Rupecanina, articolato su due aree, l’area sommitale della Rocca Signorile con la torre, le cisterne, gli edifici di servizio e la cappella di S. Lucia ( Apertura Speciale) che conserva resti di affreschi del 12° sec., il tutto racchiuso da una prima cinta muraria, e l’area del borgo medievale, lungo le pendici, con i resti delle unità abitative, delle cisterne e di una chiesa cimiteriale, il tutto protetto da una seconda cinta muraria che s’imposta su un tracciato megalitico di età sannitica. Visiteremo poi la suggestiva Grotta-Santuario rupestre di S. Michele, di epoca longobarda. L’ampia grotta situata all’interno di un inghiottitoio carsico venne utilizzata dai longobardi che al suo interno costruirono  una vera e propria chiesa rupestre dedicata al culto del santo arcangelo. Scopriremo  nel vicino paese di S. Angelo d’Alife, la Cappella di S. Antonio Abate ( Apertura Speciale ) interamente ricoperta da un magnifico ciclo di affreschi che rappresentano una preziosa e raffinata espressione dell’arte gotica dei primi del 400 . Visiteremo, poi, la chiesa di S.Maria Porta Paradisi, con i suoi affreschi rinascimentali. Arriveremo, infine, presso l’Abbazia di S. Salvatore Telesino, altra importante tappa sulla Via Francigena, un complesso normanno dell’11° sec. che nella sua chiesa conserva affreschi del 12° e 13° sec. e racchiude un Antiquarium con i ricchi materiali degli scavi dell’antica Telesia romana.

3° giorno– Prima di ritornare a Roma, visiteremo a Venafro nel Molise, cittadina di antichissima origine, porta d’ingresso del Molise, il magnifico Castello Pandone. Nato come fortezza longobarda, venne trasformato agli inizi del 16° sec. in residenza rinascimentale. Famosa e particolare la decorazione pittorica raffigurante a grandezza naturale i migliori cavalli da guerra  della famosa e ricca scuderia del conte. Uno dei suoi famosi cavalli da guerra andò in dono all’imperatore Carlo V°. Questa galleria di cavalli, affrescata da una bottega di artisti iberico-fiamminghi, è unica nel suo genere.  Completerà la mattinata la visita della bellissima chiesa dell’Annunziata, una delle chiese barocche più belle del Molise, con le sue ricche decorazioni e i suoi bellissimi affreschi, opera del Diano e dello Sperduti, collaboratori del Vanvitelli presso la Reggia di Caserta. Partenza per Roma all’ora di pranzo.

Quota di partecipazione: Euro 215,00

La Quota comprende: Sistemazione in hotel tre stelle, in camere doppie con servizi privati, trattamento di mezza pensione ( colazioni e cene);  Servizio di Guida.

La Quota non comprende: I Trasporti; le Bevande;  biglietti di entrata a luoghi, monumenti, musei ecc, le mance, gli extra in generale e quant’altro non contemplato alla voce”la quota comprende”, la Tessera Associativa o eventuale sua integrazione.

ammontante a Euro  70,00  deve essere versato  entro il  20 MARZO  ed il saldo entro il   15 APRILE  .L’importo può essere versato nel corso delle varie attività, oppure tramite BONIFICO da richiedere all’associazione

 

Domenica 10/5- Archeotrekking- Dee Madri Mediterranee e millenari culti sotterranei in una chiesa rupestre della Sabina medievale ( Apertura Speciale) ( RI)

Bellissimo percorso in uno splendido ambiente naturale, fino ai resti del complesso monastico e alla suggestiva chiesa rupestre di origine longobarda dedicata al santo arcangelo protettore del popolo longobardo. Una camminata di scoperta di un antichissimo luogo di culto, interamente affrescato nel medioevo, in cui si stratificano millenari culti sotterranei mediterranei. Un’occasione unica per ammirare, con apertura speciale, questo luogo così suggestivo e ricco di mistero.

Ore di cammino 4,00; disl. 130 mt.

Domenica 17/5- VISITA CULTURALE GUIDATA- RINASCIMENTO SEGRETO: PALAZZO CENCELLI A FABRICA DI ROMA (VT)- ( APERTURA SPECIALE).

Entreremo con APERTURA SPECIALE a Palazzo Cencelli, delizioso palazzo rinascimentale, un palazzo normalmente chiuso al pubblico,con le sue sale affrescate e decorate, che conserva ancora parte dell’arredo originale, ammireremo il magnifico Giardino Storico del palazzo che conserva, tra l’altro, una medievale fontana a fuso e il bellissimo roseto, arricchito di specie rare di rose, in fioritura in questo periodo. Continuando nel nostro itinerario di scoperta di deliziosi tesori di storia e di arte sconosciuti del Rinascimento, entreremo e saremo affascinati da un delizioso complesso rinascimentale, la Collegiata di S.Silvestro, splendidamente decorata da imponenti cicli di affreschi dei Torresani, importanti pittori veneti della metà del 500, che hanno lasciato magnifiche opere nell’Italia centrale. In questo importante ciclo di affreschi, coevi a quelli famosi, difficili da vedere, dipinti dai Torresani nell’Oratorio di S. Pietro a Rieti, si fondono magistralmente temi del Nuovo e del Vecchio Testamento.

Domenica 24/5- Antiche Vie Storiche- Sabina Medievale: la Via Farfense del Tancia (RI)

Millenari percorsi di valico e di transumanza che dall’epoca pre-romana e romana sono rimasti in uso fino al secolo scorso, che collegavano  la potente Abbazia di Farfa, nella Sabina meridionale, con la Valle Reatina e la Valle del Tevere attraverso gli altipiani Sabini. Un antico percorso utilizzato nel medioevo dall’Abbazia di Farfa per il commercio e il controllo dei suoi possedimenti nella Sabina centrale. Successivamente, nel basso medioevo,  tale percorso verrà utilizzato dal potere feudale locale per la riscossione di tasse con la dogana sul commercio delle merci e, principalmente, con la dogana sulla Transumanza. Un itinerario ricco di suggestioni naturali come le Pozze del Diavolo, la Cascata sul Galantina e le faggete dei Piani di Salisano, segnato dai resti degli antichi luoghi di sosta lungo il millenario percorso.

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

Domenica 31/5- VISITA CULTURALE GUIDATA-  UNA GHOST TOWN SCONOSCIUTA DEL LAZIO: ROCCA SAVELLI DI STAZZANO (RM).

Visita affascinante ad un piccolo borgo medievale scomparso, sorto sui resti di una stazione di posta romana, circondato da mura e torri, con i resti della mola austera della rocca dei Savelli. Di grande suggestione, appena fuori dal borgo, l’imponente chiesa romanica di S. Maria, di cui ammireremo i grandi affreschi del 15° sec. che rappresentano il martirio di S. Caterina d’Alessandria, affreschi staccati, restaurati e portati nella chiesa del vicino paese di Stazzano Nuovo.

 

 ALLA RICERCA DELL’ARCA PERDUTA: LE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”

vedi galleria  elfi Armenia 2009

Galleria Fotografica

(ANTICIPO ENTRO IL   6   APRILE 2020 )           

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00

TEL. 06-2678689;   Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

 DAL  25 LUGLIO  AL 1° AGOSTO   2020 ( 8 GIORNI )

 DSC01540_resized-Copia

Riproponiamo dopo molti anni un viaggio in Armenia, uno stato del Caucaso grande come la Toscana e l’Umbria, in quanto è stato aperto da poco al turismo il territorio dell’Armenia meridionale, lungo l’antico percorso della Via della Seta, con i suoi monasteri fortificati e i caravanserragli medievali, luoghi di sosta delle carovane lungo l’antica via. Un itinerario di grande interesse, a maggior ragione adesso che fioriscono continue iniziative per la conoscenza di questa millenaria via che collegava l’Impero Cinese con il Mar Mediterraneo. Un viaggio affascinante, particolare, che ci porta alla scoperta di un paese, l’Armenia, di millenaria tradizione cristiana, attraversato dall’antica Via della Seta, una terra da scoprire per la bellezza dei suoi paesaggi naturali, le sue valli, le imponenti catene montuose, i laghi alpini, gli splendidi panorami sul Monte Ararat, ultimo rifugio dell’Arca di Noè, l’infinità di tesori archeologici, la straordinaria fioritura di edifici sacri, meravigliosa espressione di una storia e di una cultura incredibilmente ricche, che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Visiteremo antichissimi luoghi di culto sorti nei primi secoli del cristianesimo, monastero fortificati di incredibile fascino situati in posizioni naturali fiabesche, caravanserragli medievali, complessi megalitici astronomici vecchi di migliaia di anni, monumenti ellenistico-romani, pietre parlanti, millenari monumenti di pietra in stretta armonia con la natura circostante, lungo un itinerario in cui natura, storia e arte, si fondono magnificamente. Un viaggio nella storia, nella cultura, nelle tradizioni popolari e gastronomiche di un popolo antichissimo e ospitale.

25/7- Partenza da Roma/Fiumicino, con volo di linea non diretto.

26/7 – Arrivo previsto nelle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità doganali, Incontro con la guida e trasferimento in hotel nelle camere riservate. Prima colazione. Giornata dedicata alla visita panoramica della città di Yerevan. Entreremo nel Matenadaran per ammirare gli antichi codici miniati armeni in quel luogo raccolti. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio visita dell’intenso e struggente Memoriale del Genocidio degli Armeni avvenuto nel 1915, una pagina di storia spesso ignorata. Cena e pernottamento a Yerevan.

27/7 Dopo la colazione in hotel lasciamo Yerevan per arrivare al Monastero di Khor Virap, il monastero simbolo dell’Armenia cristiana. Sorge sulla mitica collina delle origini da cui è nata nel 301 D.C. l’Armenia Cristiana. Di fronte la spettacolare visione del Monte Ararat innevato, alto più di 5000 metri, il monte biblico di Noè e della sua arca, con il ricordo del volo delle colombe che il patriarca fece volare  via per cercare la terra asciutta. Terminata la visita proseguimento per la regione di Vayots Dzor per la visita del Monastero di Novarank ( 12°- 13° sec), complesso monastico situato in un ambiente aspro e selvaggio di rocce rosse. La ricca e articolata architettura del complesso costituita da tre chiese, gavit, cappelle, la raffinata decorazione plastica delle facciate degli edifici, gli splendidi bassorilievi ricchi di simbologie, tutto è di grande suggestione circondati da un paesaggio naturale magnifico. Pranzo in ristorante. Partenza verso Goris con sosta per visitare su uno splendido e panoramico  altopiano, il complesso megalitico astronomico di  Karahunj/Zorats Qarer, risalente a 7000 anni fa. Arrivo a Goris. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento a Goris.

28/7–  Dopo la colazione raggiungeremo con il pullman le “Ali di Tatev” una panoramica funivia , la più lunga esistente  al mondo (circa 6 Km.) che, volando alta su gole, fiumi e cime, ci porta al suggestivo  Monastero di Tatev, complesso storico superbo, costruito su un sito spettacolare, abbarbicato su uno sperone basaltico che domina con un inespugnabile precipizio la profonda gola del fiume Vorotan. Per la sua bellezza e la ricchezza della sua articolata costruzione, il complesso di Tatev è una delle creazioni più spettacolari dell’architettura medievale armena ed è stato per secoli un attivo centro della vita spirituale e culturale del paese. Al termine della visita partenza per il Passo di Selim, percorrendo un tratto della storica Via della Seta, con una sosta per visitare il Caravanserraglio degli Orbelian o di Selim, il meglio conservato dell’Armenia e uno dei meglio conservati al mondo. Utilizzato come luogo di sosta dalle carovane di mercanti che percorrevano la Via della Seta, venne costruito nel 1332 quando il paese era sotto il dominio dei khan mongoli che all’epoca dominavano dalla Cina fino al Caucaso. Arrivo sul Lago Sevan, un lago alpino  situato a 2000 mt. s.l.m. Pranzo in ristorante. A Noraduz sulle rive del lago, potremo ammirare quella che è una delle manifestazioni più originali della cultura armena, i Khachkar, stele in pietra, alcune gigantesche, che i maestri scalpellini medievali hanno trasformato in un merletto decorato. L’arte del Khachkar si sviluppò nei primi anni del cristianesimo armeno e raggiunse il suo apice artistico nel medioevo. L’origine di tale arte ci porta al periodo precristiano  quando venivano scolpiti i “Vishap”  ( Draghi), pietre monumentali di culto a forma di stele, collocate vicino alle fonti d’acqua. Visita del monastero di Sevanavank, del 9° sec, in splendida posizione sul lago Sevan, con le sue chiese, le celle dei monaci, il gavit. Proseguimento per la cittadina di Dilijan. Sistemazione in hotel a Dilijan. Cena e pernottamento.

29/7-  Partenza per la città di Alaverdi, nell’Armenia settentrionale. Lungo il percorso sosta in un villaggio della minoranza etnica dei Molocani, setta eretica russa che si è separata dalla chiesa ortodossa nel 16° sec,, per gustare con loro una tazza di te. Visita del complesso monastico di Haghpat ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ).  E’ un complesso monastico di straordinaria bellezza,  sorto nel 10° sec.,  centro importante di attività spirituali e culturali, testimone eloquente dello splendore dell’architettura armena nel periodo successivo alla dominazione araba. La chiesa del Santo Segno, il grande Gavit, la chiesa di S. Gregorio, la cappella della Santa Madre di Dio, il Corridoio del Salvatore, la Biblioteca, Il gigantesco Hamazasp, formano un complesso di edifici dalla ricca articolazione architettonica, con splendide decorazioni plastiche e resti di affreschi.  Pranzo in ristorante. Visita del Monastero di Sanahin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), famoso per la bellezza e complessità degli edifici che lo compongono, capolavoro dell’architettura medievale armena. Rientro a Yerevan. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

30/7–  Partenza  per Eimiatzin e mattinata dedicata alla visita del complesso architettonico della Santa Sede di Eimiatzin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), il Vaticano degli Armeni, il luogo dove risiede il Capo della Chiesa Apostolica Armena, che comprende l’imponente Cattedrale, il Museo del Tesoro e la chiesa di Hripsime Patrimonio dell’Umanità-tutelata dall’Unesco ) del 7° sec., una costruzione impressionante dalla tipica architettura armena delle origini. Visita, poi, dell’Area Archeologica di Zvartnos  ( Patrimonio dell’Umanità– Tutelata dall’Unesco ). Sito storico-culturale di enorme importanza, un suggestivo complesso  di strutture erette nel 7° sec. che comprende i magnifici resti di una chiesa fra le più suggestive di tutta l’Armenia, del Palazzo Patriarcale e delle sue dipendenze, con sullo sfondo sempre l’imponente mole del Monte Ararat. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Yerevan e visita del Mercato All’Apertoil Vernissage, notevole per colori e profumi, oggetti tipici, espressione dell’artigianato locale. Cena e pernottamento a Yerevan

31/7 – Partenza per Garni e visita dell’imponente Tempio Ellenistico-Romano dedicato al culto del Dio Mitra, fatto costruire da Re Tiridate con i soldi ricevuti dall’imperatore Nerone, in un momento in cui l’Armenia era sotto l’influenza romana. I capitelli delle sue 24 colonne, gli architravi, i fregi, le cornici, tutte le placche del soffitto del portico sono decorati. Partenza per il Monastero di Geghard ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ) il Monastero della Lancia di Longino, il centurione che trafisse Gesù sulla croce. E’ un complesso unico di chiese magnificamente decorate, parzialmente scavate nella roccia, disposte su più piani, alcune comunicanti tra di loro. Questo complesso di edifici medievali è inserito in un paesaggio di grande bellezza naturale, circondato da alte rocce nella Gola dell’Azat. Pranzo in ristorante presso il villaggio di Garni, con dimostrazione della preparazione del pane tipico armeno, il Lavashcotto in un forno interrato. Rientro a Yerevan e visita del Museo Nazionale di Storia dell’ArmeniaCena di arrivederci in Ristorante. Rientro in albergo e pernottamento.

1/8 –Prima colazione. Mattina trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea non diretto  per Roma.

VOLI

       25 luglio OS 504 FCOVIE  15,05 – 16,45

       25 luglio  OS 641 VIEEVN   22,35 – 03,50

        01 agosto OS 542 EVNVIE 04,40 – 06,30

        01agosto  OS 503 VIEFCO  12,45- 14,20

 DOCUMENTO DI VIAGGIO: PASSAPORTO in ottime condizioni, con validità residua di almeno 6 mesi alla data della partenza

QUOTA NETTA PER PERSONA IN DOPPIA ( SENZA TASSE AEROPORTUALI), (calcolata su 16 partecipanti ) euro   1220     a cui si debbono aggiungere le

TASSE AEROPORTUALI: euro  282         ( possono essere soggette a modifica all’emissione del biglietto)

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA ( limitate nel numero): euro  240

LA QUOTA NETTA  COMPRENDE:

Trasporto aereo con voli di linea in classe turistica  –

Trasporti interni con pullman G.T. a nostra disposizione come da programma –

Sistemazione in camere doppie con servizi privati in hotel di categoria 4 stelle

-Pensione Completa –

Visite ed Escursioni con guida parlante italiano-

Ingressi inclusi come da programma –

Biglietto Funivia le Ali di Tatev.

Assicurazione infortunio, malattia e bagaglio  Unipol Sai

Trasporto in franchigia di 20 Kg. di bagaglio – Borsa da viaggio in omaggio.

LA QUOTA NETTA NON COMPRENDE:

Facchinaggio – Tasse Aeroportuali- Mance ( calcolare 35 euro a partecipante per autista,  guida e mance nei ristoranti) , Bevande – extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella voce  “la quota comprende” –  Quota associativa  o sua integrazione.

PER MOTIVI DI PAGAMENTO ANTICIPATO DEI BIGLIETTI AEREI PRENOTATI, L’ANTICIPO AMMONTANTE A EURO  350,00  DEVE ESSERE VERSATO ENTRO IL GIORNO   6 APRILE 2020    E IL SALDO ENTRO IL GIORNO   30 GIUGNO 2020                    .      

IN CASO DI RITARDATO VERSAMENTO DELL’ANTICIPO NON SARA’ POSSIBILE GARANTIRE IL POSTO IN AEREO PER IL GIORNO PREVISTO. NEL CASO VI FOSSE POSTO SUCCESSIVAMENTE, NON SARA’ ALLO STESSO COSTO, COME BIGLIETTO DI GRUPPO, MA CON UN AGGRAVIO DI COSTO.

IMPORTANTEAl momento della prenotazione con versamento dell’anticipo, è necessario far pervenire all’associazione i seguenti dati dei partecipanti richiesti dalle compagnie aeree per la prenotazione dei posti: NOME E COGNOME ( come indicato nel documento di viaggio); DATA DI NASCITA; LUOGO DI NASCITA; TIPO E NUMERO DEL DOCUMENTO DI VIAGGIO; RILASCIO/SCADENZA.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:

  1. Tramite Bonifico sul C/C Bancario   intestato a Il  Sentiero degli Elfi.

  2. Oppure nel corso dell’incontro che verrà programmato per consentire ai partecipanti di conoscersi.

Viaggio organizzato con l’ausilio tecnico di un tour operator specializzato.                                                                               

    

 

 

 

 

 

 

 

 

DomenicaVISITA CULTURALE GUIDATA- I LUOGHI DELLA VIA FRANCIGENA: IL COMPLESSO DI S. EUSEBIO, GIOIELLO PALEOCRISTIANO E MEDIEVALE ( VT)       ( APERTURA SPECIALE ).

Complesso basilicale dalla ricca stratificazione temporale e artistica il cui nucleo più antico risale al 7° sec. D.C., costruito su un mausoleo romano del 4° sec. D.C.   Il luogo emana un’aura di antichità, di grande suggestione, con le colonne romaniche dai magnifici capitelli zoomorfi, l’unicità degli affreschi rimasti, tra cui quello dell’Albero di Jesse, il più antico affresco su questo tema esistente in Europa, i 53 graffiti altomedievali lasciati dai pellegrini in sosta lungo la Via Francigena, i sarcofagi romani. Una visita da non perdere per scoprire, con APERTURA SPECIALE, questo gioiello sconosciuto di storia e di arte lungo la Via Francigena.

Domenica 8/3- Antiche Vie Storiche- VIA FRANCIGENA- Dalla Via della Dogana Pontificia al Castello di Carlo Magno a Sutri (VT).

Facile camminata nella storia, lungo la Via Francigena, tra magnifici resti etruschi, necropoli, chiese templari, ville nobiliari, fino all’imponente castello di Carlo Magno, complesso che ricorda le leggende e le canzoni che sorgono intorno all’epopea del grande imperatore e dei suoi paladini, lungo l’antica via medievale.

Ore di cammino 4,00; disl. 60 mt.

Domenica 15/3 –  VISITA CULTURALE GUIDATA-  ORTE SOTTERRANEA, TESORI DI ARCHEOLOGIA E STORIA ( APERTURA SPECIALE DEL NINFEO RINASCIMENTALE SOTTERRANEO )(VT)    

Alla scoperta del vasto e bellissimo complesso di ambienti ipogei che si snodano sotto la cittadina di Orte, che ci mostra uno spaccato di storia che dal periodo etrusco-romano arriva fino al medioevo, al Rinascimento e all’età moderna. Scopriremo la Fontana Ipogea, con le sue ricche decorazioni, percorreremo le gallerie di origine etrusca, vedremo antichi pozzi e cisterne come quella magnifica del Vescovado, il delizioso Ipogeo del Vascellaro, entreremo nella vasta e affascinante Colombaia rupestre del 13° sec. Entreremo, poi, con APERTURA SPECIALE, nel Ninfeo Rinascimentale, uno straordinario complesso sotterraneo, aperto da pochi mesi, realizzato tra la fine del 15° e l’inizio del 16° sec.. Si articola su due livelli sovrapposti, a loro volta suddivisi in diversi ambienti. Tutti gli ambienti sono caratterizzati dalla presenza di fontane, colonne e vasche comunicanti, dove i giochi d’acqua che emulavano le decorazioni delle necropoli etrusche, erano alimentate dalle diramazioni sotterranee dell’antico acquedotto etrusco- romano. Un complesso sotterraneo, unico, imperdibile. Una visita magnifica, di grande suggestione, un tuffo nell’archeologia e nella storia, tra le meraviglie del sottosuolo di questo antichissimo borgo etrusco, romano e medievale.

Domenica 22/3- Archeotrekking- Un castello scomparso, Castel d’Ischia, a controllo di una antica via romana e medievale. (VT)

Magnifiche vie etrusche tagliate nella roccia, basolati romani, splendidi scorci panoramici nelle forre, un antico abitato falisco-medievale, rendono affascinante  questa facile camminata alla scoperta di luoghi ormai scomparsi.

Ore di cammino 4,00; disl. 50 mt.Domenica 29/3- Archeotrekking- Dall’eremo del Tacchiolo al complesso rupestre di S. Cecilia (VT)

Magnifico itinerario tra misteriosi insediamenti scomparsi, luoghi di culto etruschi, chiese rupestri paleocristiane, necropoli, fortificazioni, antiche vie scavate nella roccia, in un ambiente naturale affascinante, ricco di storia, mistero e antiche suggestioni.

Ore di cammino 4,00; disl. 80 mt.

Domenica 5/4-   VISITA CULTURALE GUIDATA- UN MAGNIFICO PALAZZO DEL RINASCIMENTO: LE SALE AFFRESCATE DI PALAZZO ROSPIGLIOSI DI ZAGAROLO ( APERTURA SPECIALE).

Splendido e vastissimo palazzo rinascimentale arricchito da un grande numero di sale magnificamente decorate. Le decorazioni delle sale testimoniano il mutare del gusto e l’avvicendarsi nei secoli delle diverse casate nobiliari proprietarie:  i Colonna, i Ludovisi, i Rospigliosi. Troviamo sale fatte magnificamente affrescare dai principi Colonna, da pittori manieristi come Orazio Zuccari, il Bertone, il Domenichino, il Fetti, come la magnifica Sala della Battaglia di Lepanto o la Sala della Bibbia Sistina, ammireremo le affascinanti  e suggestive decorazioni a grottesche ricche di simboli, vedremo le pitture settecentesche del periodo Rospigliosi. Una visita particolare da non perdere. Completa l’affascinante scoperta, con apertura speciale, delle sale decorate del palazzo Rospigliosi, la visita del particolare Museo del Giocattolo, presente in altre sale del palazzo, queste invece aperte al pubblico, il museo del giocattolo più grande d’Italia e uno dei più importanti in Europa, con una ricchissima collezione di pezzi che vanno dalla metà dell’800 fino alla metà del 900, con una particolare attenzione ai legami fra giocattolo e realtà sociale e culturale.

Domenica 19/4 – Antiche Vie Storiche- Via Francigena Cimina da Poggio Nibbio al complesso di S. Angelo (VT)

I bellissimi colori della primavera ci accompagnano lungo questo antico percorso storico. Ammireremo gli imponenti resti degli edifici del complesso medievale di una antica Stazione di Posta, con osteria,  stalle per i cavalli e locanda per ospitare viandanti e pellegrini sulla Via Francigena.

Ore di cammino 4,00; disl. 150 mt.

Domenica 26/4- Archeotrekking- L’antica Luni sul Mignone (VT)

Quasi 4000 anni di storia in questa facile camminata che ci porta alla scoperta di un sito ricchissimo di storia, dalle grandi case della Civiltà Appenninica (1600 A.C.), all’area sacra dei Principi dell’Età del Ferro, che vede il sorgere del mito degli eroi ( 1000 A.C.), ai resti delle mura e delle porte, alle necropoli etrusche, alle chiese rupestri paleocristiane. Tutto intorno la splendida natura di boschi e fre della Tuscia viterbese.

Ore di cammino 4,00; disl. 70 mt.

   “ LA VIA FRANCIGENA DEL SUD  TRA IL MOLISE E IL SANNIO ALLA RICERCA DI TESORI SCONOSCIUTI DI STORIA E DI ARTE “

DA VENERDI’ 1  a  DOMENICA 3 MAGGIO 2020

Un viaggio di scoperta di luoghi scarsamente conosciuti ma di grande rilevanza, in cui si intrecciano gli echi del ducato longobardo e della feudalità normanna e  delle grandi vie di pellegrinaggio e di commercio come la Via Francigena del Sud e la Via Michaelica .

1° giorno-  Partenza da Roma. Arrivo a Caprile dove con una breve e panoramica camminata ( 25 -30 minuti ) raggiungeremo la chiesa rupestre di origine longobarda di S. Michele ( Apertura Speciale ). Sorta nel 10° sec, è preziosamente arricchita di affreschi bizantino-cassinesi dell’11°-12° sec. Visiteremo, poi, la chiesa di S. Maria delle Grazie, che conserva una suggestiva  Crocifissione del 10° sec., un affresco unico per la particolare descrizione dei personaggi presenti nell’affresco, proveniente  dalla stessa chiesa rupestre di S. Michele; la chiesa di S. Tommaso, che raccoglie affreschi provenienti dalla scomparsa chiesa medievale di S. Pietro a Campea. Continua il nostro viaggio verso il Molise e il Sannio. Pernottamento nel Molise.

2° giorno– Arrivati nel Sannio entreremo nelle terre dei conti normanni di Alife per visitare il vasto complesso archeologico-monumentale del castello e del villaggio fortificato di Rupecanina, articolato su due aree, l’area sommitale della Rocca Signorile con la torre, le cisterne, gli edifici di servizio e la cappella di S. Lucia ( Apertura Speciale) che conserva resti di affreschi del 12° sec., il tutto racchiuso da una prima cinta muraria, e l’area del borgo medievale, lungo le pendici, con i resti delle unità abitative, delle cisterne e di una chiesa cimiteriale, il tutto protetto da una seconda cinta muraria che s’imposta su un tracciato megalitico di età sannitica. Visiteremo poi la suggestiva Grotta-Santuario rupestre di S. Michele, di epoca longobarda. L’ampia grotta situata all’interno di un inghiottitoio carsico venne utilizzata dai longobardi che al suo interno costruirono  una vera e propria chiesa rupestre dedicata al culto del santo arcangelo. Scopriremo  nel vicino paese di S. Angelo d’Alife, la Cappella di S. Antonio Abate ( Apertura Speciale ) interamente ricoperta da un magnifico ciclo di affreschi che rappresentano una preziosa e raffinata espressione dell’arte gotica dei primi del 400 . Visiteremo, poi, la chiesa di S.Maria Porta Paradisi, con i suoi affreschi rinascimentali. Arriveremo, infine, presso l’Abbazia di S. Salvatore Telesino, altra importante tappa sulla Via Francigena, un complesso normanno dell’11° sec. che nella sua chiesa conserva affreschi del 12° e 13° sec. e racchiude un Antiquarium con i ricchi materiali degli scavi dell’antica Telesia romana.

3° giorno– Prima di ritornare a Roma, visiteremo a Venafro nel Molise, cittadina di antichissima origine, porta d’ingresso del Molise, il magnifico Castello Pandone. Nato come fortezza longobarda, venne trasformato agli inizi del 16° sec. in residenza rinascimentale. Famosa e particolare la decorazione pittorica raffigurante a grandezza naturale i migliori cavalli da guerra  della famosa e ricca scuderia del conte. Uno dei suoi famosi cavalli da guerra andò in dono all’imperatore Carlo V°. Questa galleria di cavalli, affrescata da una bottega di artisti iberico-fiamminghi, è unica nel suo genere.  Completerà la mattinata la visita della bellissima chiesa dell’Annunziata, una delle chiese barocche più belle del Molise, con le sue ricche decorazioni e i suoi bellissimi affreschi, opera del Diano e dello Sperduti, collaboratori del Vanvitelli presso la Reggia di Caserta. Partenza per Roma all’ora di pranzo.

Quota di partecipazione: Euro 215,00

La Quota comprende: Sistemazione in hotel tre stelle, in camere doppie con servizi privati, trattamento di mezza pensione ( colazioni e cene);  Servizio di Guida.

La Quota non comprende: I Trasporti; le Bevande;  biglietti di entrata a luoghi, monumenti, musei ecc, le mance, gli extra in generale e quant’altro non contemplato alla voce”la quota comprende”, la Tessera Associativa o eventuale sua integrazione.

L’anticipo ammontante a Euro  70,00  deve essere versato  entro il  20 MARZO  ed il saldo entro il   15 APRILE  .L’importo può essere versato nel corso delle varie attività, oppure tramite BONIFICO da richiedere all’associazione.

 

Domenica 10/5- Archeotrekking- Dee Madri Mediterranee e millenari culti sotterranei in una chiesa rupestre della Sabina medievale ( Apertura Speciale) ( RI)

Bellissimo percorso in uno splendido ambiente naturale, fino ai resti del complesso monastico e alla suggestiva chiesa rupestre di origine longobarda dedicata al santo arcangelo protettore del popolo longobardo. Una camminata di scoperta di un antichissimo luogo di culto, interamente affrescato nel medioevo, in cui si stratificano millenari culti sotterranei mediterranei. Un’occasione unica per ammirare, con apertura speciale, questo luogo così suggestivo e ricco di mistero.

Ore di cammino 4,00; disl. 130 mt.

Domenica 17/5- VISITA CULTURALE GUIDATA- RINASCIMENTO SEGRETO: PALAZZO CENCELLI A FABRICA DI ROMA (VT)- ( APERTURA SPECIALE).

Entreremo con APERTURA SPECIALE a Palazzo Cencelli, delizioso palazzo rinascimentale, con le sue sale affrescate e decorate, che conserva ancora parte dell’arredo originale, ammireremo il magnifico Giardino Storico del palazzo che conserva, tra l’altro, una medievale fontana a fuso e il bellissimo roseto, arricchito di specie rare di rose, in fioritura in questo periodo. Continuando nel nostro itinerario di scoperta di deliziosi tesori di storia e di arte sconosciuti del Rinascimento, entreremo e saremo affascinati da un delizioso complesso rinascimentale, la Collegiata di S.Silvestro, splendidamente decorata da imponenti cicli di affreschi dei Torresani, importanti pittori veneti della metà del 500, che hanno lasciato magnifiche opere nell’Italia centrale. In questo importante ciclo di affreschi, coevi a quelli famosi, difficili da vedere, dipinti dai Torresani nell’Oratorio di S. Pietro a Rieti, si fondono magistralmente temi del Nuovo e del Vecchio Testamento.

Domenica 24/5- Antiche Vie Storiche- Sabina Medievale: la Via Farfense del Tancia (RI)

Millenari percorsi di valico e di transumanza che dall’epoca pre-romana e romana sono rimasti in uso fino al secolo scorso, che collegavano  la potente Abbazia di Farfa, nella Sabina meridionale, con la Valle Reatina e la Valle del Tevere attraverso gli altipiani Sabini. Un antico percorso utilizzato nel medioevo dall’Abbazia di Farfa per il commercio e il controllo dei suoi possedimenti nella Sabina centrale. Successivamente, nel basso medioevo,  tale percorso verrà utilizzato dal potere feudale locale per la riscossione di tasse con la dogana sul commercio delle merci e, principalmente, con la dogana sulla Transumanza. Un itinerario ricco di suggestioni naturali come le Pozze del Diavolo, la Cascata sul Galantina e le faggete dei Piani di Salisano, segnato dai resti degli antichi luoghi di sosta lungo il millenario percorso.

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

Domenica 31/5- VISITA CULTURALE GUIDATA-  UNA GHOST TOWN SCONOSCIUTA DEL LAZIO: ROCCA SAVELLI DI STAZZANO (RM).

Visita affascinante ad un piccolo borgo medievale scomparso, sorto sui resti di una stazione di posta romana, circondato da mura e torri, con i resti della mola austera della rocca dei Savelli. Di grande suggestione, appena fuori dal borgo, l’imponente chiesa romanica di S. Maria, di cui ammireremo i grandi affreschi del 15° sec. che rappresentano il martirio di S. Caterina d’Alessandria, affreschi staccati, restaurati e portati nella chiesa del vicino paese di Stazzano Nuovo.

(ANTICIPO ENTRO IL   6   APRILE 2020 )           

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00

TEL. 06-2678689;   Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

 DAL  25 LUGLIO  AL 1° AGOSTO   2020 ( 8 GIORNI )

 “ ALLA RICERCA DELL’ARCA PERDUTA: LE ANTICHE CIVILTA’ DELL’ARMENIA LUNGO LA VIA DELLA SETA.”

Riproponiamo dopo molti anni un viaggio in Armenia, uno stato del Caucaso grande come la Toscana e l’Umbria, in quanto è stato aperto da poco al turismo il territorio dell’Armenia meridionale, lungo l’antico percorso della Via della Seta, con i suoi monasteri fortificati e i caravanserragli medievali, luoghi di sosta delle carovane lungo l’antica via. Un itinerario di grande interesse, a maggior ragione adesso che fioriscono continue iniziative per la conoscenza di questa millenaria via che collegava l’Impero Cinese con il Mar Mediterraneo. Un viaggio affascinante, particolare, che ci porta alla scoperta di un paese, l’Armenia, di millenaria tradizione cristiana, attraversato dall’antica Via della Seta, una terra da scoprire per la bellezza dei suoi paesaggi naturali, le sue valli, le imponenti catene montuose, i laghi alpini, gli splendidi panorami sul Monte Ararat, ultimo rifugio dell’Arca di Noè, l’infinità di tesori archeologici, la straordinaria fioritura di edifici sacri, meravigliosa espressione di una storia e di una cultura incredibilmente ricche, che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Visiteremo antichissimi luoghi di culto sorti nei primi secoli del cristianesimo, monastero fortificati di incredibile fascino situati in posizioni naturali fiabesche, caravanserragli medievali, complessi megalitici astronomici vecchi di migliaia di anni, monumenti ellenistico-romani, pietre parlanti, millenari monumenti di pietra in stretta armonia con la natura circostante, lungo un itinerario in cui natura, storia e arte, si fondono magnificamente. Un viaggio nella storia, nella cultura, nelle tradizioni popolari e gastronomiche di un popolo antichissimo e ospitale.

25/7- Partenza da Roma/Fiumicino, con volo di linea non diretto.

26/7 – Arrivo previsto nelle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità doganali, Incontro con la guida e trasferimento in hotel nelle camere riservate. Prima colazione. Giornata dedicata alla visita panoramica della città di Yerevan. Entreremo nel Matenadaran per ammirare gli antichi codici miniati armeni in quel luogo raccolti. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio visita dell’intenso e struggente Memoriale del Genocidio degli Armeni avvenuto nel 1915, una pagina di storia spesso ignorata. Cena e pernottamento a Yerevan.

27/7 Dopo la colazione in hotel lasciamo Yerevan per arrivare al Monastero di Khor Virap, il monastero simbolo dell’Armenia cristiana. Sorge sulla mitica collina delle origini da cui è nata nel 301 D.C. l’Armenia Cristiana. Di fronte la spettacolare visione del Monte Ararat innevato, alto più di 5000 metri, il monte biblico di Noè e della sua arca, con il ricordo del volo delle colombe che il patriarca fece volare  via per cercare la terra asciutta. Terminata la visita proseguimento per la regione di Vayots Dzor per la visita del Monastero di Novarank ( 12°- 13° sec), complesso monastico situato in un ambiente aspro e selvaggio di rocce rosse. La ricca e articolata architettura del complesso costituita da tre chiese, gavit, cappelle, la raffinata decorazione plastica delle facciate degli edifici, gli splendidi bassorilievi ricchi di simbologie, tutto è di grande suggestione circondati da un paesaggio naturale magnifico. Pranzo in ristorante. Partenza verso Goris con sosta per visitare su uno splendido e panoramico  altopiano, il complesso megalitico astronomico di  Karahunj/Zorats Qarer, risalente a 7000 anni fa. Arrivo a Goris. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento a Goris.

28/7–  Dopo la colazione raggiungeremo con il pullman le “Ali di Tatev” una panoramica funivia , la più lunga esistente  al mondo (circa 6 Km.) che, volando alta su gole, fiumi e cime, ci porta al suggestivo  Monastero di Tatev, complesso storico superbo, costruito su un sito spettacolare, abbarbicato su uno sperone basaltico che domina con un inespugnabile precipizio la profonda gola del fiume Vorotan. Per la sua bellezza e la ricchezza della sua articolata costruzione, il complesso di Tatev è una delle creazioni più spettacolari dell’architettura medievale armena ed è stato per secoli un attivo centro della vita spirituale e culturale del paese. Al termine della visita partenza per il Passo di Selim, percorrendo un tratto della storica Via della Seta, con una sosta per visitare il Caravanserraglio degli Orbelian o di Selim, il meglio conservato dell’Armenia e uno dei meglio conservati al mondo. Utilizzato come luogo di sosta dalle carovane di mercanti che percorrevano la Via della Seta, venne costruito nel 1332 quando il paese era sotto il dominio dei khan mongoli che all’epoca dominavano dalla Cina fino al Caucaso. Arrivo sul Lago Sevan, un lago alpino  situato a 2000 mt. s.l.m. Pranzo in ristorante. A Noraduz sulle rive del lago, potremo ammirare quella che è una delle manifestazioni più originali della cultura armena, i Khachkar, stele in pietra, alcune gigantesche, che i maestri scalpellini medievali hanno trasformato in un merletto decorato. L’arte del Khachkar si sviluppò nei primi anni del cristianesimo armeno e raggiunse il suo apice artistico nel medioevo. L’origine di tale arte ci porta al periodo precristiano  quando venivano scolpiti i “Vishap”  ( Draghi), pietre monumentali di culto a forma di stele, collocate vicino alle fonti d’acqua. Visita del monastero di Sevanavank, del 9° sec, in splendida posizione sul lago Sevan, con le sue chiese, le celle dei monaci, il gavit. Proseguimento per la cittadina di Dilijan. Sistemazione in hotel a Dilijan. Cena e pernottamento.

29/7-  Partenza per la città di Alaverdi, nell’Armenia settentrionale. Lungo il percorso sosta in un villaggio della minoranza etnica dei Molocani, setta eretica russa che si è separata dalla chiesa ortodossa nel 16° sec,, per gustare con loro una tazza di te. Visita del complesso monastico di Haghpat ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ).  E’ un complesso monastico di straordinaria bellezza,  sorto nel 10° sec.,  centro importante di attività spirituali e culturali, testimone eloquente dello splendore dell’architettura armena nel periodo successivo alla dominazione araba. La chiesa del Santo Segno, il grande Gavit, la chiesa di S. Gregorio, la cappella della Santa Madre di Dio, il Corridoio del Salvatore, la Biblioteca, Il gigantesco Hamazasp, formano un complesso di edifici dalla ricca articolazione architettonica, con splendide decorazioni plastiche e resti di affreschi.  Pranzo in ristorante. Visita del Monastero di Sanahin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), famoso per la bellezza e complessità degli edifici che lo compongono, capolavoro dell’architettura medievale armena. Rientro a Yerevan. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

30/7–  Partenza  per Eimiatzin e mattinata dedicata alla visita del complesso architettonico della Santa Sede di Eimiatzin ( Patrimonio dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ), il Vaticano degli Armeni, il luogo dove risiede il Capo della Chiesa Apostolica Armena, che comprende l’imponente Cattedrale, il Museo del Tesoro e la chiesa di Hripsime Patrimonio dell’Umanità-tutelata dall’Unesco ) del 7° sec., una costruzione impressionante dalla tipica architettura armena delle origini. Visita, poi, dell’Area Archeologica di Zvartnos  ( Patrimonio dell’Umanità– Tutelata dall’Unesco ). Sito storico-culturale di enorme importanza, un suggestivo complesso  di strutture erette nel 7° sec. che comprende i magnifici resti di una chiesa fra le più suggestive di tutta l’Armenia, del Palazzo Patriarcale e delle sue dipendenze, con sullo sfondo sempre l’imponente mole del Monte Ararat. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Yerevan e visita del Mercato All’Apertoil Vernissage, notevole per colori e profumi, oggetti tipici, espressione dell’artigianato locale. Cena e pernottamento a Yerevan

31/7 – Partenza per Garni e visita dell’imponente Tempio Ellenistico-Romano dedicato al culto del Dio Mitra, fatto costruire da Re Tiridate con i soldi ricevuti dall’imperatore Nerone, in un momento in cui l’Armenia era sotto l’influenza romana. I capitelli delle sue 24 colonne, gli architravi, i fregi, le cornici, tutte le placche del soffitto del portico sono decorati. Partenza per il Monastero di Geghard ( Patrimonio dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco ) il Monastero della Lancia di Longino, il centurione che trafisse Gesù sulla croce. E’ un complesso unico di chiese magnificamente decorate, parzialmente scavate nella roccia, disposte su più piani, alcune comunicanti tra di loro. Questo complesso di edifici medievali è inserito in un paesaggio di grande bellezza naturale, circondato da alte rocce nella Gola dell’Azat. Pranzo in ristorante presso il villaggio di Garni, con dimostrazione della preparazione del pane tipico armeno, il Lavashcotto in un forno interrato. Rientro a Yerevan e visita del Museo Nazionale di Storia dell’ArmeniaCena di arrivederci in Ristorante. Rientro in albergo e pernottamento.

1/8 –Prima colazione. Mattina trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea non diretto  per Roma.

VOLI

       25 luglio OS 504 FCOVIE  15,05 – 16,45

       25 luglio  OS 641 VIEEVN   22,35 – 03,50

  • agosto OS 542 EVNVIE 04,40 – 06,30

        01agosto  OS 503 VIEFCO  12,45- 14,20

 DOCUMENTO DI VIAGGIO: PASSAPORTO in ottime condizioni, con validità residua di almeno 6 mesi alla data della partenza

QUOTA NETTA PER PERSONA IN DOPPIA ( SENZA TASSE AEROPORTUALI), (calcolata su 16 partecipanti ) euro   1220     a cui si debbono aggiungere le

TASSE AEROPORTUALI: euro  282         ( possono essere soggette a modifica all’emissione del biglietto)

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA ( limitate nel numero): euro  240

LA QUOTA NETTA  COMPRENDE:

Trasporto aereo con voli di linea in classe turistica  –

Trasporti interni con pullman G.T. a nostra disposizione come da programma –

Sistemazione in camere doppie con servizi privati in hotel di categoria 4 stelle

-Pensione Completa –

Visite ed Escursioni con guida parlante italiano-

Ingressi inclusi come da programma –

Biglietto Funivia le Ali di Tatev.

Assicurazione infortunio, malattia e bagaglio  Unipol Sai

Trasporto in franchigia di 20 Kg. di bagaglio – Borsa da viaggio in omaggio.

LA QUOTA NETTA NON COMPRENDE:

Facchinaggio – Tasse Aeroportuali- Mance ( calcolare 35 euro a partecipante per autista,  guida e mance nei ristoranti) , Bevande – extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella voce  “la quota comprende” –  Quota associativa  o sua integrazione.

PER MOTIVI DI PAGAMENTO ANTICIPATO DEI BIGLIETTI AEREI PRENOTATI, L’ANTICIPO AMMONTANTE A EURO  350,00  DEVE ESSERE VERSATO ENTRO IL GIORNO   6 APRILE 2020    E IL SALDO ENTRO IL GIORNO   30 GIUGNO 2020                    .      

IN CASO DI RITARDATO VERSAMENTO DELL’ANTICIPO NON SARA’ POSSIBILE GARANTIRE IL POSTO IN AEREO PER IL GIORNO PREVISTO. NEL CASO VI FOSSE POSTO SUCCESSIVAMENTE, NON SARA’ ALLO STESSO COSTO, COME BIGLIETTO DI GRUPPO, MA CON UN AGGRAVIO DI COSTO.

IMPORTANTEAl momento della prenotazione con versamento dell’anticipo, è necessario far pervenire all’associazione i seguenti dati dei partecipanti richiesti dalle compagnie aeree per la prenotazione dei posti: NOME E COGNOME ( come indicato nel documento di viaggio); DATA DI NASCITA; LUOGO DI NASCITA; TIPO E NUMERO DEL DOCUMENTO DI VIAGGIO; RILASCIO/SCADENZA.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:

  1. Tramite Bonifico sul C/C Bancario   intestato a Il  Sentiero degli Elfi.
  2. Oppure nel corso dell’incontro che verrà programmato per consentire ai partecipanti di conoscersi.

Viaggio organizzato con l’ausilio tecnico di un tour operator specializzato.

                                                                                  

    

BELLISSIMO VIAGGIO EFFETTUATO SERBIA E MONTENEGRO!!!

DAL 24 AL 31 MAGGIO 2019 MONTENEGRO-SERBIA “TRANSBALCANICA”, – UN VIAGGIO IN PULLMAN ATTRAVERSO LA PENISOLA BALCANICA , DAL DANUBIO ALLE COSTE DELL’ADRIATICO, ALLA SCOPERTA DI STATI E REGIONI AFFASCINANTI, RICCHE DI CULTURA, NATURA E ATMOSFERE DIVERSE, TUTTE DA SCOPRIRE.”

 ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI
Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

Vi invitiamo a visionare il nostro sito visibile direttamente cliccando qui:

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/calendario in cui sono presenti

tutte le attivita’ in ordine cronologico

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/viaggi-culturali-all-estero/
per visionare i viaggi all’estero

CLICCA QUI: http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/
per visionare i programmi week-end e viaggi in Italia

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/visite-culturali-guidate-luoghi-segreti-del-lazio-2/
per visionare le visite culturali a luoghi segreti del Lazio

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/archeotrekking/
per visionare gli archeotrekking

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/escursionismo-nella-natura/
per visionare le escursioni

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/news per articoli dettagliati
corredati di foto

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/galleria per vedere le foto dei
nostri precedenti viaggi e attività,

LINK facebook:
CLICCA QUI https://www.facebook.com/Il-Sentiero-Degli-Elfi-922973217784954

Link google plus: CLICCA QUI
https://plus.google.com/u/0/100853706181523792863

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

canale di YOUTUBE del Sentiero degli Elfi per filmati effettuati durante le
iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività.

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI
Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

Vi invitiamo a visionare il nostro sito visibile direttamente cliccando qui:

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/calendario in cui sono presenti

tutte le attivita’ in ordine cronologico

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/viaggi-culturali-all-estero/
per visionare i viaggi all’estero

CLICCA QUI: http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/
per visionare i programmi week-end e viaggi in Italia

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/visite-culturali-guidate-luoghi-segreti-del-lazio-2/
per visionare le visite culturali a luoghi segreti del Lazio

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/archeotrekking/
per visionare gli archeotrekking

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/escursionismo-nella-natura/
per visionare le escursioni

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/news per articoli dettagliati
corredati di foto

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/galleria per vedere le foto dei
nostri precedenti viaggi e attività,

LINK facebook:
CLICCA QUI https://www.facebook.com/Il-Sentiero-Degli-Elfi-922973217784954

Link google plus: CLICCA QUI
https://plus.google.com/u/0/100853706181523792863

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

canale di YOUTUBE del Sentiero degli Elfi per filmati effettuati durante le
iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CALENDARIO ANNUALE  2019 DEL SENTIERO DEGLI ELFI DI ROMA  (VEDI CIASCUN SETTORE SPECIFICO)

clicca  sempre www.sentieroelfi.net/news per aggiornamenti e dettagli singole attivita’ di tutti i settori

clicca  sentieroelfi.net/galleria

e vai su youtube   https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

per vedere foto e filmati          

CALENDARIO ATTIVITA’

Domenica 13/1-  Archeotrekking – L’abbazia perduta, la nuova Farfa sull’Acuziano ( RI)

Scopriremo gli imponenti resti dell’abbazia di S. Martino, luogo sacro nell’antichità pagana, rifugio poi di eremiti, che vide il tentativo fallito da parte degli abati di Farfa di costruire una nuova abbazia in sostituzione della vecchia ( quella che oggi ammiriamo ) situata in un sito non difendibile e soggetto a scorrerie. Dagli imponenti resti dell’abbazia perduta si aprono spettacolari panorami sulla Sabina.

Ore di cammino 3,30; disl. 150 mt.

Domenica 20/1 – Escursione Natura e Cultura – San Rocco- Pian delle Nasse- Castello di Civitella Cesi ( VT)

Facile camminata attraverso i tipici ambienti collinari della Tolfa viterbese, tra pascoli, boschi e valloni tufacei, fino al piccolo e isolato borgo medievale di Civitella Cesi, costruito intorno all’imponente castello dei Conti Cesi.

Ore di cammino 3,30; disl. 100 mt.

Domenica 27/1 – Archeotrekking – Alla scoperta di Paterno, il castello dell’imperatore (VT).

Dall’antico borgo di Faleria una facile camminata nella valle del torrente della Mola fino ai resti dell’antico castello di Paterno, legato alla memoria dell’imperatore Ottone III ( 10° sec.)

Ore di cammino 4,00; disl 80 mt.

Domenica 3/2 – Archeotrekking – Il castello perduto di Belmonte ( RM)

Bellissimi pianori, fortificazioni medievali, necropoli etrusche, abitazioni ipogee, la suggestiva forra del S. Antonino, un delizioso angolo di storia e natura sconosciuto, situato poco lontano da Roma.

Ore di cammino 4,00; disl. 90 mt.

Domenica 10/2 – Archeotrekking-  Il borgo perduto di S. Maria di Castelvecchio (VT)Bella camminata nella splendida natura della forra della forra del Treia, tra necropoli etrusco-falische, antiche chiese, imponenti fortificazioni, abitazioni rupestri medievali, alla scoperta di questo antico borgo fortificato scomparso.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt.

Domenica 17/2 – VISITA CULTURALE GUIDATA-  Il Castello Colonna di Castelnuovo di Porto (RM).  ( APERTURA SPECIALE)

Un piccolo gioiello medievale e rinascimentale alle porte di Roma: il castello dei Principi Colonna.  La visita guidata verrà effettuata dalla restauratrice che ha condotto il restauro degli affreschi  ( non mancheranno informazioni e curiosità sulle tecniche di restauro degli affreschi) di questo delizioso Palazzo-Castello rinascimentale che ospita al suo interno due magnifiche perle di storia e di arte: la Cappella Palatina di S. Silvestro e, tra le varie sale presenti nel Piano Nobile, la deliziosa Sala Pinta, affrescata nel 500 da Federico Zuccari. La Cappella Palatina di S. Silvestro, anch’essa completamente affrescata, è un piccolo gioiello medievale, unico resto della prima costruzione del castello, tornata alla luce da poco, dopo un accurato restauro. Le sue pareti e la volta sono ricoperte di affreschi del 300, tra cui una rara iconografia di Cristo Crocifisso tra le braccia di Dio Padre. Gli affreschi della Sala Pinta ci mostrano, invece, episodi della storia di Roma antica, episodi eroici, luoghi e possedimenti dei Principi Colonna.

Domenica 24/2 – Archeotrekking – Un antico castello scomparso: Pizzoiella (VT)

Affascinante complesso medievale, in magnifica posizione sulla valle del Rio Vicano, tra memorie etrusche e insediamenti rupestri medievali.

Ore di cammino 4.00; disl. 100 mt

Domenica 3/3 –  Archeotrekking – Necropoli rupestre di S. Giuliano (VT)

Magnifica camminata in una natura selvaggia e rigogliosa alla scoperta delle vaste necropoli etrusche che circondano il pianoro dell’acropoli di S. Giuliano. Un ambiente di straordinaria bellezza naturalistica in cui è immerso uno dei complessi  archeologici rupestri etruschi più suggestivi. Fanno da magnifica cornice alle necropoli, il suggestivo complesso romanico di S. Giuliano, le imponenti mura, i segni del passato romano.

Ore di cammino 4,00 ; disl. 100 mt.

 Domenica 10/3 – VISITA CULTURALE GUIDATA- La città sotterranea di Colleferro ( RM).  (APERTURA SPECIALE )

Una visita di grande interesse a un luogo sotterraneo fuori dagli itinerari conosciuti. Tra il 1943 e il 1944, per difendersi dalle incursioni aeree, vennero utilizzati dagli abitanti  di Colleferro la fitta rete di cunicoli e gallerie sotterranee ( circa 6 km di lunghezza) esistente sotto la città. Venne a costituirsi, pertanto, quasi una città sotterranea in miniatura, in cui vissero circa 2000 persone che cercarono di ricreare in queste gallerie sotterranee gli ambienti  della vita quotidiana della città di superficie. A questo proposito, infatti, venne  organizzata nei sotterranei un’infermeria, un ufficio anagrafe, un’osteria, una sala da ballo, un luogo per il commercio, una cappella in cui furono celebrati battesimi, comunioni, cresime e matrimoni, una sala parto dove nacquero in quei mesi 8 bambini.

Domenica 17/3 – Archeotrekking – Tra il fiume Marta e il Traponzo: alla scoperta della romana Via Clodia tra antichi castelli e feudi medievali (VT)

Bella camminata nella splendida natura della Maremma viterbese. Lungo il percorso deliziosi castelli e antichi ponti, retaggio di un antico feudo medievale.

Ore di cammino 4,30; disl. 80 mt.

Domenica 24/3 – Archeotrekking – L’antica Luni sul Mignone ( VT).

Dall’area sacra dei principi dell’età del ferro, alle necropoli etrusche, alle chiese rupestri paleocristiane.

Ore di cammino 4,00; disl. 60 mt.

Domenica 31/3 – Passeggiate nella storia – La città morta di Stazzano (RM)

Alla scoperta di un luogo incantato, un piccolo borgo-castello di case in pietra, con le torri, la chiesa di S. Maria, circondato da dolci colline ricoperte di ulivi, fra boschi e vallette prative, sorto probabilmente sui resti di una stazione di posta di epoca romana. Su questo borgo abbandonato domina la mole austera del castello della potente famiglia dei Savelli, situato nella parte alta del borgo.

Ore di cammino 2,30; disl. 50 mt.

Alla fine della camminata e della visita del borgo abbandonato, per le persone interessate e prenotate, è organizzato un pranzo conviviale al ristorante.  Si può anche partecipare solo alla camminata senza il pranzo, oppure partecipare solo al pranzo conviviale.

 Domenica 7/4 – Escursione Natura e Cultura – Monti Sabini: antiche vie e castelli di confine (RI)

Partendo dai resti, situati in posizione panoramica, del Castrum Castillionis, piccolo borgo medievale perduto, con i resti della chiesa, la rocca, le case,  una facile e panoramica camminata in un angolo affascinante dei monti Sabini, sulle tracce delle antiche vie storiche che hanno segnato questo territorio.

Ore di cammino 4,15; disl. 250 mt.

Domenica 14/4 – VISITA CULTURALE GUIDATA –  Palazzo Theodoli di Sambuci (RM).

CASTELLO THEODOLI SAMBUCI (7)CASTELLO THEODOLI SAMBUCI (4)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL VENERDI’ PRECEDENTE L’INIZIATIVA PER DATI ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA SENZA LA QUALE NON SARA’ POSSIBILE PARTECIPARE ALL’ ATTIVITA’ E PER ORGANIZZAZIONE NELLE AUTO DEI PARTECIPANTI.

La  costruzione del castello-palazzo signorile di Sambuci  nelle forme attuali è avvenuta in varie fasi tra il XIII e il XVII secolo.

ll castello e’ articolato in un ampio quadrilatero molto irregolare, con quattro torri angolari , su cinque livelli, di cui uno seminterrato. Quest’ ultimo era adibito alle cucine, il piano terra a pratiche lavorative, allo studio e al culto; al primo piano vi erano le sale di rappresentanza, il grande salone per le feste e le stanze ad uso privato; al secondo le stanze degli ospiti e i forestieri e il terzo era destinato ai servizi.

All’interno ammireremo le  numerose sale affrescate di notevole interesse e bellezza;

CASTELLO THEODOLI SAMBUCI (9)

CASTELLO THEODOLI SAMBUCICASTELLO THEODOLI SAMBUCI (6)CASTELLO THEODOLI SAMBUCI (2)

  •                                                                 Autore degli affreschi fu Giovan Angelo Canini studioso di antichità classiche e pitture, allievo per un breve periodo del Domenichino, che “prese poi servitù dal cardinal Astalli e per mezzo di lui la prese ancora col marchese suo fratello, che lo condusse a dipingere nel palazzo e chiese del feudo di Sambuci”..

  • Al piano terra si trova invece la cappella privata dedicata all’Arcangelo Michele con volte decorate ed altarino centrale sormontato da una grande cornice in stucco di stile barocco, che doveva contenere un’immagine sacra. purtroppo dell’arredo interno non rimane nulla ad eccezione di alcuni antichi scaldabagni a legna dei primi del secolo, di cui un esemplare è visibile nella sala antistante lo scalone d’ingresso.

“LA VILLA” il grande giardino del castello, oggi parco comunale, si estende per una superficie di 54.650 mq ed è l’unico grande giardino della zona. Fu realizzato a partire dal XVII secolo quando da fortezza difensiva divenne dimora signorile. La arricchiscono le siepi modellate in maniera tale da raffigurare i simboli delle due grandi casate che abitarono il castello, le ruote dei Theodoli e i tre cerchi degli Astalli. Inoltre peculiari sono le quattro statue posizionate nel punto di incontro dei vialetti che tagliano il parco in quattro parti e che rappresentano le quattro stagioni

CASTELLO THEODOLI SAMBUCI (5)

Il luogo di partenza e’ sempre da Piazza Re di Roma angolo Largo Vercelli. E’ previsto sempre un secondo appuntamento vicino al luogo dell’iniziativa  da dare in fase di prenotazione per permettere la partecipazione ai soci fuori Roma.

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI
Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net

EFFETTUATO BELLISSIMO VIAGGIO DEL 25 APRILE 2019 :

“ VIA FRANCIGENA DEL SUD E TESORI SCONOSCIUTI DEL SANNIO MEDIEVALE”

iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività

 ( vedi settore Viaggi)

 DOMENICA 5/5 –  Escursione – Monti Carseolani: da Montorio a Pozzaglia Sabina (RI).

Magnifica escursione tra stupende faggete e splendidi panorami.

Ore di cammino 4,30; disl. 300 mt.

SABATO  11/5 – VISITA CULTURALE GUIDATA – Alla scoperta della Villa dei Volusii e della cittadina romana di Lucus Feroniae (RM). (APERTURA SPECIALE)

Entreremo nella magnifica Villa dei Volusii Saturnini ( Apertura Speciale ), potente famiglia senatoria, una villa romana tra le più lussuose, splendente di marmi colorati, mosaici policromi e in bianco e nero, arricchiti da figure di uccelli, fiori e simboli vari. Scopriremo, poi, i resti di una cittadina romana, Lucus Feroniae, sorta intorno all’antichissimo luogo di culto dedicato alla dea Feronia, sito bellissimo, senza riedificazioni successive, una piccola cittadina romana abbandonata nel 5° sec., interessante non solo per la bellezza dei resti, ma anche per poter guardare come era fatta una cittadina romana di provincia.

23-30 MAGGIO 2019 VIAGGIO CULTURALE ALL’ESTERO.

La data del viaggio e’ stata anticipata di un giorno (invece del 24 sara’ il 23 maggio)

“ TRANSBALCANICA”,

UN VIAGGIO IN PULLMAN ATTRAVERSO LA PENISOLA BALCANICA, DAL DANUBIO ALLE COSTE DELL’ADRIATICO, ALLA SCOPERTA DI STATI E REGIONI AFFASCINANTI, RICCHE DI CULTURA, NATURA E ATMOSFERE DIVERSE, TUTTE DA SCOPRIRE.( vedi settore Viaggi )

CLICCA RIQUADRO SOTTOSTANTE

Viaggi culturali all’estero del Sentiero degli Elfi di Roma

Domenica 6/10 –  Archeotrekking – Il canyon del Biedano tra borghi medievali e memorie etrusche (VT).

Una splendida camminata nel più famoso canyon storico  della Tuscia viterbese, tra borghi medievali, memorie etrusche, antichi mulini, una grande cascata.

Ore di cammino   4,00 ; disl. 90 mt.

Domenica 13/10 – Archeotrekking – Sabina: antiche vie e castelli di confine (RI)

Raggiungeremo i resti, situati in posizione panoramica, del CASTRUM CASTILLIONIS,  piccolo borgo medievale perduto, con la chiesa, la rocca feudale, le abitazioni, una facile e panoramica camminata in un angolo affascinante della Sabina, sulle tracce delle antiche vie storiche che hanno segnato questo territorio.

Ore di cammino 4,00; disl.200 mt.

 Domenica 20/10 – VISITA CULTURALE GUIDATA – Le Sale della famosa Pimpaccia nel Palazzo Doria-Pamphili di S. Martino al Cimino (VT). CON SAGRA DEL FUN GO PORCINO E DELLA CASTAGNA

Entreremo nel Palazzo Doria Pamphili ( Apertura Speciale ) legato alla figura di Olimpia Maidilchini Pamphili, la famosa Pimpaccia, figura controversa della corte papale della Roma del seicento, con le sue storie e leggende. Ammireremo la Sala Aldobrandini e il Piano Nobile, caratterizzato da una serie di sale con eleganti soffitti a cassettoni e fregi decorati che confluiscono nella magnifica Sala Donna Olimpia Pamphili. Collegata a questo palazzo l’imponente abbazia cistercense di S. Martino, con il locale medievale dell’antico Hospitale dei pellegrini sulla Via Francigena e la bellissima Sala Capitolare ( Apertura Speciale ) impreziosita da affreschi del cinquecento e del seicento e da uno splendido pavimento in marmo  bianco e nero del Borromini.Ore di cammino 4,00 ; disl. 300 mt.

Domenica 27/10 –  Sabina tiberina: lungo i sentieri della Transumanza (RI).

Facile e panoramica traversata dai borghi medievali della Sabina Tiberina fino alle antiche osterie della transumanza,  tra boschi di querce e magnifiche faggete.

Ore di cammino 4,00 ; disl. 270 mt.

 Domenica 10/11 – Archeotrekking – S. Vittorino, Ponte S. Antonio, Villa S. Croce (RM)

Facile camminata alla scoperta di alcuni dei più suggestivi  e imponenti acquedotti romani e della cinquecentesca villa del Cardinale Santacroce.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt.

SABATO  16/11 – VISITA CULTURALE GUIDATA – Il Palazzo Ducale di Monterotondo (RM).

Una affascinante visita alla scoperta di un delizioso palazzo-castello rinascimentale. Dal grande Cortile circondato da colonne ottagonali, attraverso la Scala Reale, si raggiungono le Sale del Piano Nobile magnificamente decorate e affrescate nel cinquecento e seicento.  Ammireremo gli affreschi di Girolamo Siciolante detto il Sermoneta che raffigurano episodi del mito di Adone alternati a figure di divinità ispirate a tipologie raffaellesche.  Bella la Sala affrescata nel 1581 da Paul Bril, con una preziosa veduta di Monterotondo rinascimentale, inserita in paesaggi e scene di caccia. Ammireremo gli affreschi commissionati dai Barberini nel seicento al grande pittore Giacinto Calandrucci che mostrano scene in cui compaiono Amore, il Tempo, le Ore, la Fama.

Domenica 17/11… Escursione in preparazione

Domenica 24/11 – Escursione – Parco dei Sabatini: il sentiero della Calandrina (RM).

Facile itinerario nei magnifici boschi di faggi e di querce a nord del lago di Bracciano, che in questa stagione si arricchiscono di suggestivi colori.

Ore di cammino 4,00 ; disl. 250 mt.

CAPODANNO CON GLI ELFI 

   

  DA LUNEDI’  30 DICEMBRE 2019  a  MERCOLEDI’ 1°  GENNAIO 2020

     “  TERRE DI CONFINE: CONDOTTIERI, GIOIELLI D’ARTE DEL

                             RINASCIMENTO, STREET ART.”                                          

Tre giorni in Umbria e nella Tuscia alla scoperta di castelli e antiche casate nobiliari, condottieri e necropoli etrusche, chiese rinascimentali, un piccolo borgo delle favole, deliziosa scena di Street Art. Un viaggio imperdibile.

1° giorno-  Partenza per l’area archeologica di Castel D’Asso, l’antica Axia etrusca, alla scoperta della sua solitaria e affascinante necropoli .  La vegetazione rigogliosa e l’aspetto arcaico e solitario del luogo, rendono suggestivo il sito.Tra il gran numero di sepolture, di grande interesse la Tomba Grande, la Tomba Orioli, quella di Tetnie e quella degli Urinates Salvies. Scomparsa l’antica Axia, nel primo medioevo sulle macerie dell’abitato etrusco-romano venne eretto un castrum di cui possiamo ammirare gli imponenti resti. Nel pomeriggio visiteremo, isolata nella campagna, la splendida Chiesa di S. Egidio ( Apertura Speciale ) costruita nei primi decenni del cinquecento, opera di Antonio da Sangallo il Giovane. Splendida espressione del Rinascimento, per l’armonia delle sue linee è un piccolo gioiello d’arte. Al suo interno a croce greca è conservato un meraviglioso pavimento esagonale e le pareti sono impreziosite da affreschi cinquecenteschi di ottima fattura.

2° giorno– Andremo in Umbria alla scoperta del magnifico castello di Alviano, splendido nella sua architettura; venne costruito nel XV° sec. sui resti di una fortezza medievale, diventando anche una fastosa residenza signorile. All’interno si apre una corte rinascimentale con portico a due ordini di arcate. Al piano terra si susseguono le sale di rappresentanza, finemente affrescate. Ricordiamo la Sala dell’Unicorno che celebra il matrimonio di Bartolomeo Alviano con una Orsini. Affreschi ricchi di contenuti simbolici e di richiami sull’amore, come il “ Nodo Herculeus”, ovvero il nodo d’amore presente nella Sala della Stella. Entreremo nella Cappella Gentilizia di famiglia, meravigliosamente affrescata, tra la fine del cinquecento e gli inizi dei seicento, con storie e miracoli di S. Francesco, dal Bastiani, pittore di primo piano del primo seicento, legato alla figura del cardinale Odoardo Farnese. Le sue opere le troviamo, tra l’altro, all’interno del Palazzo Farnese di Caprarola. Raggiungeremo poi il piccolo borgo di S. Angelo, “il paese delle favole”, così chiamato per i suoi deliziosi e giganteschi murales raffiguranti le fiabe e le leggende più celebri nel mondo. Il paese è diventato tutto una affascinante e imponente opera pittorica di Artisti  italiani e stranieri della Street Art che  hanno decorato infatti con deliziosi, coloratissimi e  giganteschi  murales le case del paese. Una vera chicca da gustare.

3° giorno– Prima di ritornare a Roma, breve e facile camminata, alla portata di tutti, nella suggestiva natura dei Colli Vulsinei, lungo antichi percorsi storici, nelle terre di confine tra Umbria e Maremma, alla scoperta delle affascinanti rocche medievali, possesso dei conti Monaldeschi della Cervara. Partenza per Roma all’ora di pranzo.

Quota di partecipazione: Euro

La Quota comprende: Sistemazione in hotel tre stelle, in camere doppie con servizi privati;  trattamento di mezza pensione ( colazioni e cene);  Cenone del 31 Dicembre; Servizio di Guida.

La Quota non comprende: I Trasporti; le Bevande;  biglietti di entrata a luoghi, monumenti, musei ecc, le mance, gli extra in generale e quant’altro non contemplato alla voce”la quota comprende”, la Tessera Associativa o eventuale sua integrazione.

L’anticipo ammontante a Euro  95,00  deve essere versato  entro il  10 Novembre  ed il saldo entro il 30 Novembre. L’importo può essere versato nel corso delle varie attività, oppure tramite BONIFICO sul C/C bancario  da richiedere all’associazone.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

 

 

 INIZIATIVE EFFETTUATE ANNO 2019

     DA GIOVEDI’ 25 A DOMENICA 28 APRILE 2019“ 

          (  POSTI LIMITATI)    ( ANTICIPO ENTRO IL  25  Marzo)

TEATRO TEMPIO MONTE SAN NICOLA 

  “ VIA FRANCIGENA DEL SUD E TESORI SCONOSCIUTI DEL SANNIO MEDIEVALE”.

Un viaggio di quattro giorni alla scoperta di tesori di storia e di arte, fuori dagli itinerari conosciuti, un viaggio nel Sannio medievale, toccando luoghi situati lungo la Via Francigena del Sud. Mentre organizzavamo questo viaggio, abbiamo scoperto anche due splendidi tesori di storia e di arte, da pochissimo tempo ritrovati, due  vere chicche, completamente sconosciuti, così affascinanti che, anche se non pertinenti al tema del viaggio, era impossibile non inserirli: l’imponente complesso del Santuario Romano-Sannitico di Monte S. Nicola e il sito paleontologico delle Ciampate del Diavolo.

1° GIORNO– Partenza da Roma . Effettueremo uno splendido  Archeotrekking nelle Gole di Sant’Andrea nel Lazio meridionale, su un tratto della Via Francigena del Sud,

VIA FRANCIGENA SUD

camminando sul basolato romano, intervallato da tratti di selciato rinascimentale e di pavimentazione borbonica, nel tratto più spettacolare, paesaggistico e meglio conservato dell’antica Via Appia-Via Francigena del Sud,

VIA FRANCIGENA SUD (2)

con ponti, tagli rupestri, imponenti muri di contenimento, miliari, stazioni di posta, un antico forte borbonico costruito sui ruderi spettacolari di un tempio dedicato al dio Apollo. Un percorso affascinante, camminando nella storia, circondati da una magnifica natura.

VIA FRANCIGENA SUD via-appia-antica-itri-fondiVIA FRANCIGENA SUD (3)

2° GIORNO – Mattinata dedicata alla scoperta di un magnifico sito da pochissimo tempo scoperto e ancora sconosciuto fuori dal Sannio, che raggiungeremo con una panoramica camminata. Il complesso del Santuario Teatro-Tempio di Monte S. Nicola, uno dei più spettacolari e imponenti, costituito da un tempio e un teatro collegati, .posti su due terrazze a quote differenti. La cavea del teatro, lunga 800 metri, aveva una capienza di 2000 posti a sedere.

TEATRO TEMPIO MONTE SAN NICOLA TEATRO TEMPIO MONTE SAN NICOLA (6)TEATRO TEMPIO MONTE SAN NICOLA (2)

Un complesso imponente, la cui scenografia è accentuata dallo straordinario panorama. Una vera chicca da ammirare. Nel pomeriggio raggiungeremo il borgo medievale di Vairano Patenora, tappa sulla Via Francigena del Sud. Con una facile passeggiata attraverso il borgo antico di Vairano,  raggiungeremo il castello d’Avalos, complesso architettonico di grande fascino. Superate le antiche porte, si attraversa il borgo antico, un vero salto nel passato.  Ci faremo affascinare dalla magia dei vicoli, dalle case costruite sulla roccia e con la roccia, dalle stradine gradonate. Pochi km vicino Vairano raggiungeremo una delle tappe più importanti del Tratto Francigeno nel Sannio, L’imponente complesso dell’Abbazia della Ferrara, abbandonato da secoli e isolato nella campagna. Edificata nel 12° sec., fu luogo di sosta di pellegrini, nobili, santi, imperatori. Nella cappella dello Spirito Santo, da poco restaurata, ammireremo il ciclo di affreschi dedicato a Malgerio Sorel, nobile falconiere dell’imperatore Federico II° di Svevia, che ritrae anche il famoso Papa Celestino V°, quello del Gran Rifiuto. Sappiamo, infatti, che Celestino prima di diventare papa soggiornò per lungo periodo in questa abbazia.

3° GIORNO –   Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta dei tesori nascosti di storia e di arte del Sannio medievale. Raggiungeremo una Città medievale Normanna scomparsa, una vera ghost town medievale,

CASTELLO NORMANNO DI GIOIA SANNITICA (2)

costituita dal castello e dal borgo murato, abbandonata nel 15° sec. Complesso affascinante, romantico, edificato dai normanni nell’11° sec., sfruttando una originaria fortezza longobarda, su un pianoro di roccia calcarea,

CASTELLO NORMANNO DI GIOIA SANNITICA (8)CASTELLO NORMANNO DI GIOIA SANNITICA (4)

con uno spettacolare panorama su tutta la valle del medio Volturno.  Poi, con una breve passeggiata, raggiungeremo la piccola chiesa rupestre longobarda, dedicata a S. Michelearricchita da affreschi di buona fattura dell’11°-12° sec., ricchi di cromatismo, che si rifanno alla tradizione pittorica bizantina. Sorge lungo la medievale Via Michaelica,  che collegava spiritualmente il famoso complesso di Mont Saint Michel in Normandia con il santuario michaelico di Monte S. Angelo nel Gargano.  Nel pomeriggio raggiungeremo l’Abbazia di San Vincenzo al Volturno,

ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (2) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (4) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (5) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (6) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (7)ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (3)

in cui ritorniamo dopo 13 anni, per ammirare le nuove scoperte archeologiche e i magnifici e famosissimi cicli di affreschi, tra i più belli dell’Alto Medioevo Italiano.

 ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (8) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (9) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (10) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIO (12) ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO CRIPTA EPIFANIOScopriremo una imponente città monastica di origine longobarda dell’8°-9° sec., una  “Pompei” monastica ricca di innumerevoli chiese, edifici di servizio, abitata da centinaia di monaci, sigillata sotto le ceneri dell’incendio e del saccheggio arabo alla fine del 9° sec., e  tornata alla luce negli ultimi trenta anni con vaste campagne di scavo.

4° GIORNO–  Prima di tornare a Roma visiteremo le  Ciampate del Diavolo, un sito paleontologico unico in Europa, di eccezionale importanza, scoperto solo da pochi anni. Siti fossili piu’ antichi di ominidi si trovano infatti solo in Africa. Ci troviamo di fronte a una centinaio di orme fossili lasciate da ominidi di 350.000 anni fa. Le orme appartenevano a ominidi che camminavano in posizione eretta e si tenevano in equilibrio con l’aiuto delle braccia.

 Quota di partecipazione: Euro

La Quota comprende: Sistemazione in hotel in camere doppie con servizi privati; Tre trattamenti di mezza pensione ( colazioni e cene); Servizio di Guida sia per le visite che per le camminate.

La Quota non comprende: I Trasporti; le Bevande; Biglietti di Entrata a luoghi, monumenti ecc., le mance e gli extra in generale e quant’altro non contemplato alla voce ”la quota comprende”, la Tessera Associativa o eventuale sua integrazione.

Per motivi organizzativi l’anticipo ammontante a Euro 100,00   deve essere versato entro il 25 Marzo e il saldo entro il 7 di Aprile.

Il numero di bonifico  sara’ indicato su richiesta dall’Associazione.

 ( POSTI LIMITATI)

INIZIATIVE EFFETTUATE ANNO 2018                                            

Qui di seguito compare il CALENDARIO ANNUALE delle attività 2018: (VEDI CIASCUN SETTORE SPECIFICO)

CALENDARIO ATTIVITA’ ANNO 2018

clicca  sempre www.sentieroelfi.net/news per aggiornamenti e dettagli singole attivita’ di tutti i settori

BELLISSIMA VISITA EFFETTUATA !!! GUARDA IN FONDO PER DESCRIZIONE!!!

Domenica 14/1 – VISITA CULTURALE GUIDATA– Dal Medioevo ai Borgia – NEPI:  luoghi segreti di storia e di arte (VT)

ROCCA DEI BORGIA NEPI (3) mini_SAN BIAGIO NEPI (5) mini_ROCCA DEI BORGIA NEPI ROCCA DEI BORGIA NEPI (2)

Entreremo ( Apertura Speciale) nella Fortezza Borgiana, il castello di Lucrezia Borgia, un affascinante complesso ricco di storia e suggestioni; visiteremo l’antichissima chiesa di S. Biagio     ( Apertura Speciale) risalente al 10° sec., affascinante per la storia, le sue decorazioni, i suoi affreschi dell’abside e del ciborio gotico, arricchita da un’antichissima cripta decorata con affreschi del 13° sec.; scopriremo le Catacombe di S. Savinilla, ricca di iscrizioni paleocristiane, con frammenti di decorazione pittorica del 4°-5° sec. D.C., e con affreschi della fine del 13° sec. della scuola del Cavallini; ammireremo l’imponente basilica dell’Assunta che racchiude alcuni tesori di arte come il bellissimo Trittico del S.S. Salvatore dipinto da Giulio Romano, il Sarcofago in marmo di Carrara con le stupende sculture attribuite al Bernini, scenderemo poi nella vasta Cripta dell’11° sec., suggestiva per la selva di colonne decorate da capitelli romanici ricchi di simbologie.

Domenica  21/1- ArcheotrekkingAnello delle Rocche di Respampani (VT)

Bella camminata nelle terre di un antico feudo medievale, tra i fiumi Marta e Traponzo, con lo splendido Castello Nuovo, le imponenti rovine della Rocca Vecchia, ponti medievali, il tracciato dell’antica Via Clodia.

Ore di cammino 4,00; disl. 50 mt.

 Domenica 28/1 – Antiche Vie Storiche– La Via Francigena da Pian di Botte a Capranica (VT)

L'immagine può contenere: albero, pianta, spazio all'aperto e natura

Seguiremo un  tratto dell’antica via medievale dalla boscosa Pian di Botte fino al borgo di Capranica, importante luogo di sosta dei pellegrini medievali. Lungo il percorso la piccola chiesetta della Madonna di Loreto, il casale con il bassorilievo del dio Mitra, gli imponenti ruderi della chiesa romanica di S. Maria in Campis, segni dell’antico basolato romano, i magnifici sepolcri romani di Vicus Matrinus.

Ore di cammino 4,00; disl. 40 mt.

Domenica 4/2- VISITA CULTURALE GUIDATAIl Castello Odescalchi di Bracciano (RM)

castello_di_bracciano_ok

Uno degli esempi più affascinanti nel nostro paese di architettura militare fortificata, decorata all’interno da affreschi e decorazioni di stampo rinascimentale. Abbiamo i cicli pittorici di Taddeo e Federico Zuccari nella Camera Papalina e nello Studiolo annesso, dove le Storie di Alessandro Magno e di Amore e Psiche sono armoniosamente alternate con motivi decorativi a grottesche. Nella quinta Sala è il Ciclo delle Figure Femminili di Antoniazzo Romano, al quale è attribuito anche il grande affresco nella Sala dei Trionfi di Caccia; Storie degli Orsini nei dipinti della Sala di Isabella, la Camera Rossa, dove la leggenda vuole che la gentildonna ricevesse i suoi amanti per poi liberarsene precipitandoli nel lago attraverso una botola; la Sala di Ercole, dove è affrescato il mito del semidio, simbolo della virtus romana; la Sala delle Armi; affascinante la passeggiata sugli spalti per ammirare il panorama del lago.

Domenica 11/2 – Archeotrekking-  Da Colle Ripoli al complesso medievale di S. Panfilo (RM)

 Una panoramica camminata nei Monti Tiburtini alla scoperta del vasto complesso di S. Panfilo, sorto nel 6° sec. sulle rovine di un precedente luogo di culto pagano. Un sentiero ricco di storia e di curiosità geologiche.

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

Domenica  18-2 sostituita con il bunker del soratte vedi www.sentieroelfi.net/news

BUNKER SORATTE (7) BUNKER SORATTE (4) BUNKER SORATTE (8)

Domenica 25/2-  Antiche Vie Storiche– La via Amerina dalla Torre di Stroppa al Cavo degli Zucchi (VT)

Percorreremo un  tratto  di questa importante via romana, utilizzata prima dai Bizantini durante il periodo della conquista longobarda e poi, per tutto il medioevo, dai pellegrini per arrivare alla tomba dell’apostolo Pietro a Roma. Facile camminata circondati da suggestive necropoli, borghi perduti, vie scavate nel tufo, lastricati romani, antichi ponti, immersi nella splendida natura delle forre boscose della Tuscia.

Ore di cammino 4,00; disl. 80 mt.

Domenica 4/3- Archeotrekking-  Alla scoperta di Paterno, il castello dell’imperatore (VT)

Dall’antico borgo di Faleria, che racchiude un cuore antico, quasi una città perduta a fianco della città recente, una facile camminata alla scoperta dei resti dell’antico castello di Paterno, luogo legato alla memoria di Ottone III ( 10° sec.), imperatore del Sacro Romano Impero Germanico, morto in quel castello.

Ore di cammino 4,00; disl. 90 mt.

Domenica 11/3- Archeotrekking– Alla scoperta del borgo perduto di S. Maria di Castelvecchio (VT).

Bella camminata nella splendida natura della forra del Treia, tra necropoli etrusco-falische, antiche chiese, imponenti fortificazioni, abitazioni rupestri medievali, alla scoperta di questo antico borgo fortificato, un magnifico sentiero tra natura e storia.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt.

Domenica 18/3- VISITA CULTURALE GUIDATA– Un antico feudo dei Principi Colonna: alla scoperta dei tesori di storia e di arte di Genazzano (RM)

Una giornata  intera dedicata alla scoperta dei luoghi più affascinanti presenti in questa deliziosa piccola capitale medievale. Passeggiando nel suggestivo nucleo trecentesco del borgo,  visiteremo il magnifico Castello Colonna con la sua Cappella Palatina affrescata; faremo aprire il gioiello d’arte della ex chiesa di S. Croce ( Apertura Speciale). Costruita nel 10° sec., è interamente ricoperta da magnifici cicli di affreschi del 13°, 14°e 15° sec ; un’occasione ghiotta per visitare un ex edificio religioso, utilizzato come sacrario e perennemente chiuso; ammireremo l’imponente e vasto complesso del Ninfeo Bramantesco e il magnifico santuario  della Madonna del Buon Consiglio che racchiude tra le tante opere d’arte presenti, anche una artistica balaustra marmorea del Bernini, costruita inizialmente per la chiesa di S. Maria in Posterula a Roma e poi spostata dai Principi Colonna a Genazzano.

Domenica 25/3-  Archeotrekking –  L’abbazia perduta, la nuova Farfa sull’Acuziano (RI)

Una camminata di scoperta per arrivare agli imponenti resti dell’abbazia di S. Martino, luogo sacro già nell’antichità pagana, rifugio poi di eremiti, luogo naturalmente fortificato in cui gli abati di Farfa avevano deciso di costruire una nuova abbazia in sostituzione della vecchia abbazia situata in un sito non difendibile e soggetto a scorrerie. La costruzione della nuova abbazia, tuttavia, non venne mai completata e l’abbazia rimase nel vecchio sito dove la possiamo ammirare ancora oggi. Dagli imponenti resti dell’abbazia perduta si aprono spettacolari panorami sulla Sabina e sulle lontane montagne.

Ore di cammino 4,00; disl. 200 mt.

PASQUA CON GLI ELFI –  DA SABATO 31/3 a LUNEDI’ 2/4-

( Maggiori informazioni nel settore Viaggi)

Domenica 8/4 –  Archeotrekking – Antica civiltà rupestre- Selva di Malano, storia, natura e misteri (VT)

Andremo alla scoperta di castelli e colombari romani, abitazioni rupestri, giganteschi megaliti, resti dal significato misterioso, in un territorio soprannominato per la suggestione del mondo rupestre ancora presente, la piccola “ Pantalica del Lazio”.

Ore di cammino 4,30; disl. 90 mt.

Domenica 15/4 –  VISITA CULTURALE GUIDATA– Orvinio e il grande pittore Vincenzo Manenti.

CLICCA SOTTO PER VIDEO

https://www.facebook.com/sentieroelfi/videos/1631520030263599/

mini_ORVINIO SAN GIACOMO (5)mini_ORVINIO S. MARIA RACCOMANDAT (3)

In questo scenografico, piccolo borgo medievale della Sabina, incluso nell’elenco dei borghi più belli d’Italia, andremo alla scoperta delle opere di Vincenzo Manenti presenti nelle sue chiese. Le opere di questo grande pittore, arricchiscono molti edifici religiosi dell’Italia centrale. Come non ricordare, infatti, gli affreschi presenti nell’abbazia di Farfa, nel Sacro Speco di Subiaco, nelle chiese di Rieti, e in tanti altri borghi e città.  Il Manenti, originario di Orvinio, ha lasciato nelle chiese del borgo natio, un imponente corpus di opere . Visiteremo la magnifica  chiesa di S. Maria dei Raccomandati, una vera e propria galleria delle opere del Manenti; faremo aprire la chiesa di S. Maria di Vallebona ( Apertura Speciale ) costruita sulle rovine di un antico castrum medievale, arricchita da affreschi dell’artista; scopriremo la deliziosa  ex- chiesa di S. Giacomo progettata dal Bernini, anch’essa con opere del Manenti.

Domenica 22/4 –  Antiche vie storiche– Dal convento di S. Angelo, la Via Francigena di Monte Fogliano (VT).

Faggeta warm-effect-photoshopfinal-results

Ore di cammino 4,00; disl. 250 mt,

PONTE 1° MAGGIO- DA SABATO 28/4 a MARTEDI’ 1° MAGGIO CON GLI ELFI

GROTTE DI PERTOSA (3)ANTECEAUSO

Sabato  5/5VISITA CULTURALE GUIDATA – Il Palazzo Giustiniani a Bassano Romano (VT).

VILLA GIIUSTINIANI GALLERIA BUONA

Antico maniero trasformato in Villa nel 16°-17° sec., con gli interni, le magnifiche sale decorate da splendidi cicli di affreschi opera del Domenichino, dell’Albani, di Bernardo Castello, del Borghese, del Faldi. Splendido il Salone dei Cesari, la Sala di Amore e Psiche, la Sala del Parnaso, il Salone del Cavaliere, il Camerino con le Leggende di Diana, la Sala da Pranzo con il Mito di Fetonte, il Loggiato decorato a Grottesche. Un’occasione particolare che ci consente di visitare questo complesso signorile da poco restaurato, splendido capolavoro del Rinascimento Italiano.

Domenica 6/5 –  Escursione– Monti Sabini:  Piani di Valle Gemini (RI)

Bellissima escursione molto panoramica, alla scoperta di questi altipiani, circondati da splendide faggete, un luogo magico, poco conosciuto, in cui è facile trovare branchi di cavalli al pascolo.

Ore di cammino 4,00; disl, 250 mt.

Domenica 13/5 – Escursione– Monti Lucretili: Panorami e colori del monte Faito (RI)

Magnifica escursione, ricca di panorami, in un ambiente naturale sempre diverso, tra magnifiche faggete, boschi di querce, panoramici altipiani, lungo un sentiero che regala sempre grandi emozioni e vasti panorami.

Ore di cammino 4,30; disl. 280 mt.

Domenica 20/5- VISITA CULTURALE GUIDATA: Gallese e il mistero degli Ipogei di Loiano ( VT)

GALLESE S. AGOSTINO PIETA' (2) GALLESE IPOGEI LOIANO GALLESE IPOGEI DI LOIANO GALLESE S. AGOSTINO PIETA' (3)

Entreremo nella  chiesa di S. Agostino con i suoi bellissimi affreschi rinascimentali, visiteremo la chiesa di S. Maria Assunta del famoso architetto Pietro Camporesi, scopriremo  la preziosa chiesa romanica di S. Famiano e il suo monastero, luogo di sosta dei pellegrini medievali lungo la Via Amerina, raggiungeremo, infine, gli scenografici e vasti ambienti rupestri degli Ipogei di Loiano, un unicum nell’Italia centrale, la cui origine e funzione è ancora avvolta nel mistero. Una giornata di festa e di visite in concomitanza con la Giornata dello Sport, con le sue attività e gli stand gastronomici.

Domenica 27/5- Escursione: Monti Carseolani: Monte Midia

Dalla stazione sciistica di Marsia, nei Monti Carseolani, un classico dell’escursionismo, una facile camminata ad anello tra bellissime faggete, fino alla panoramica vetta.

Ore di cammino 4,00; disl. 270 mt.

SECONDA META’ DI AGOSTO – VIAGGIO CULTURALE ALL’ESTERO

CLICCA  QUI PER BELLISSIMO VIDEO SUI LUOGHI CHE VISITEREMO!!!

LI ABBIAMO VISITATI!!! MERAVIGLIOSI! SEGUIRANNO VIDEO E FOTO!!!

https://www.facebook.com/sentieroelfi/videos/1650162308399371/

mini_PELLA SCENA DI CACCIA (3) mini_PELLA DIONISO CHE CAVALCA UNA PANTERA VERGINA FILIPPO 2° mini_PELLA“ALLA CORTE DEI RE– NASCITA DI UN IMPERO”

(Maggiori informazioni nel settore Viaggi)

clicca blog   www.sentieroelfi.net/news

Un viaggio nella Macedonia greca, nella Penisola Calcidica e nella Tracia greca nel ricordo dei grandi sovrani macedoni che hanno consentito il sorgere di uno dei più vasti imperi della storia. Un viaggio nella terra dei grandi re macedoni, in cui tutto sembra parlare del suo figlio più celebre, Alessandro, una presenza costante, anche se spesso solo presunta. Un ricordo che si accompagna a una stupefacente ricchezza di monumenti e tesori che la ricerca archeologica non cessa di svelare. Sulla via per l’Oriente, seguendo l’antica Via Egnazia per Bisanzio e l’Asia, scopriremo, inoltre,  la grande arte bizantina  che nelle chiese e nei monumenti di  Salonicco celebra una dei suoi momenti più alti e eccezionali.

Domenica ottobre (data da confermare)- VISITA CULTURALE GUIDATA– POLI (RM).

Poli (4)

clicca www.sentieroelfi.net/news per articolo dettagliato con foto

Domenica 14/10- Escursione– Archeotrekking: Anello delle Rocche di Respampani (VT)

Ore di cammino 4,00 ; disl 50 mt.

Domenica 21/10- Escursione – Da San Rocco – Pian delle Nasse- Castello di Civitella Cesi (VT)

Facile escursione attraverso i tipici ambienti collinari della Tolfa, tra pascoli, boschi e valloni tufacei, fino al piccolo borgo medievale di Civitella Cesi.

Ore di cammino 3,30 ; disl 120 mt.

Domenica 28/10 – VISITA CULTURALE GUIDATA – Palazzo Theodoli di Sambuci (RM)

clicca www.sentieroelfi.net/news per articolo con foto

Bellissimo castello-palazzo signorile del 13°-17° sec. con le  belle sale affrescate dal Canini, famoso pittore che ha lasciato molte opere nelle chiese di Roma. Ammireremo gli  affreschi della Sala della Gerusalemme Liberata, del Salone delle Prospettive, della Sala dei Ciclopi, il Salone del Carro del Sole, gli affreschi del Mosè nella Sala da Bagno, la Cappella privata dedicata a S. Michele, il Parco del castello. Una affascinante visita rallegrata in quella particolare giornata dalla concomitante Festa della Polenta.

PONTE 1° NOVEMBRE  – DA GIOVEDI’ 1  A DOMENICA 4/11 –

TERRE DI MAREMMA: SULLE TRACCE DELLA STORIA    clicca www.sentieroelfi.net/news per articolo con foto

 

Domenica 18/11- Archeotrekking– Parco di Veio- l’antico abitato di Belmonte (RM).

Bellissimi pianori, fortificazioni medievali, necropoli etrusche, abitazioni ipogee, la suggestiva forra del S. Antonino, un delizioso angolo di storia e natura sconosciuto, situato poco lontano da Roma.

Ore di cammino 4,00; disl. 100 mt.

Domenica 25/11- VISITA CULTURALE GUIDATA– Alla scoperta dei grandi cicli di affreschi rinascimentali di Corchiano (VT).

Questo delizioso borgo ricco di memorie etrusche e medievali racchiude vasti, famosi e splendidi cicli di affreschi opera di Alessandro , Lorenzo e Bartolomeo Torresani, di  Jacopo Siculo, di Lorenzo e Antonio da Viterbo Faremo aprire la magnifica chiesa della Madonna del Soccorso ( Apertura Speciale ), su progetto di Giuliano da Sangallo, dalla bellissima architettura, magnificamente decorata e affrescata dai Torresani, con la splendida Cappella Paradisi. Molto bella la chiesa di S. Biagio con i suoi cicli di affreschi di Lorenzo e Antonio da Viterbo e del Maestro di Corchiano; ammireremo   la chiesa di S. Egidio anch’essa con affreschi dei Torresani.

Domenica 2/12- Escursione– Parco di Bracciano- Le faggete di Monte Raschio (RM)

Partendo dal delizioso borgo di Oriolo, una facile escursione per ammirare gli splendidi colori dell’autunno all’interno della faggeta di Monte Raschio, un  SIC- Sito di Importanza Comunitaria, tutelato per la sua valenza naturalistica.

Ore di cammino 3,30; disl. 180 mt.

CAPODANNO CON GLI ELFI

                                              VIAGGI IN ITALIA

PASQUA CON GLI ELFI- DA SABATO 31 MARZO  A LUNEDI’ 2 APRILE

PONTE DEL 1° MAGGIO- DA SABATO  28  APRILE  A MARTEDI’ 1° MAGGIO CON  GLI ELFI

VEDI SETTORE WEEK-END E VIaGGI CLICCA ANCHE BLOG 

CLICCA ANCHE BLOG   www.sentieroelfi.net/news

PONTE DEL 1° NOVEMBRE

   DA GIOVEDI’  1  A DOMENICA 4 NOVEMBRE

clicca

www.sentieroelfi.net/news

 

INIZIATIVE EFFETTUATE!

VIAGGI CULTURALI ALL’ESTERO 

clicca  sempre www.sentieroelfi.net/news per aggiornamenti e dettagli singole attivita’ di tutti i settori

IL SENTIERO DEGLI ELFI organizza viaggi culturali all’estero alla ricerca di antiche civiltà nascoste, borghi lontani e nazioni al di fuori del turismo di massa che nascondono tesori sconosciuti. Per avere un’idea dei viaggi già effettuati, potete andare nella parte finale della nostra pagina dei viaggi culturali o visitare il nostro canale youtube cliccando il link

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

SECONDA META’ DI AGOSTO- VIAGGIO CULTURALE

ASSOCIAZIONE  IL SENTIERO DEGLI ELFI                    ( ANTICIPO ENTRO IL 31  MAGGIO )

Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00

TEL. 06-2678689;   Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

               DAL  13 AL 19  SETTEMBRE  2018

                      “ ALLACORTE DEI RE – NASCITA DI UN IMPERO”

                        Un viaggio nella MACEDONIA GRECA, nella PENISOLA CALCIDICA e nella TRACIA GRECA, nel ricordo dei grandi sovrani macedoni che hanno consentito il sorgere di uno dei più vasti imperi della storia. Un viaggio nella terra dei grandi re macedoni, in cui tutto sembra parlare del suo figlio più celebre, Alessandro, una presenza costante, anche se spesso solo presunta. Un ricordo che si accompagna a una stupefacente ricchezza di monumenti e tesori che la ricerca archeologica non cessa di svelare. Sulla via per l’Oriente, seguendo l’antica, romana, Via Egnatia per Bisanzio e l’Asia, scopriremo, inoltre, la grande arte bizantina che nelle chiese e nei monumenti di Salonicco celebra uno dei momenti più alti e eccezionali.  Splendidi mosaici, tra i più belli dell’arte paleocristiana e bizantina, magnifici cicli di affreschi, arricchiscono l’incredibile numero di antichissime chiese del periodo d’oro dell’impero bizantino.

13/9- Partenza da Roma/Fiumicino, arrivo all’aeroporto di Salonicco. Incontro con la guida e trasferimento in hotel . Cena. Pernottamento in hotel.

14/9 –  SALONICCO

saloniccosalonicco (2)

Intera giornata dedicata alla visita di Salonicco, per secoli, per la sua importanza, co-capitale, insieme a Costantinopoli, dell’impero bizantino. Visiteremo i resti del Palazzo Imperiale dell’imperatore romano Galerio; il magnifico Arco di Galerio, che ricorda per la sua imponenza e le ricche decorazioni, l’arco di Costantino a Roma;

mini_SALONICCO ARCO DI GALERIO mini_SALONICCO ARCO DI GALERIO (6) mini_SALONICCO ARCO DI GALERIO (2)

la Rotonda di Agios Georgios ( Patrimonio  Mondiale dell’Umanità-Tutelato  dall’Unesco),

800px-Rotonda_-_Mausoleo_di_Galerioche racchiude stupendi mosaici del 4° sec. che rappresentano il passaggio dall’arte paleocristiana all’arte bizantina;Panagia Ahrropiitos, basilica paleocristiana del 5° sec., dalla delicata decorazione musiva, costruita sul sito di una villa romana; Agià Sofia ( Patrimonio Mondiale dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco ) imponente magnifica chiesa imperiale della prima metà dell’8° sec. che racchiude preziosi mosaici dell’8° e del 9° sec.;

mini_SALONICCO AGIA SOFIA mini_SALONICCO AGIA SOFIA (3)

Panagia Halkeon, eccellente realizzazione dell’arte bizantina matura con i suoi affreschi dell’11° e 14° sec.; visiteremo il famoso e ricchissimo Museo Archeologico;  Agios Dimitrios ( Patrimonio Mondiale dell’Umanità- Tutelato dall’Unesco  grande basilica con colonne romane ornate di capitelli decorati del 5° sec., mosaici del 7° sec, affreschi del 14° e 15° sec.. – Pranzo in corso di visite. Cena e pernottamento a Salonicco.

 15/9– Continuazione delle visite a Salonicco.

Visita dell’Agorà romana; visita dello splendido e modernissimo Museo della grande civiltà bizantina; le imponenti fortificazioni del 5° sec. con le sue porte e le sue circa 60  torri; l’Acropoli del 4° sec. opera dell’imperatore romano Teodosio; chiesa dei Dodici Apostoli, che racchiude mosaici e affreschi, suggestivo esempio dell’arte bizantina del 14° sec.; nell’affascinante quartiere di Ano Poli formato da un intreccio di antiche e strette vie, ripide scalinate, caratteristiche e antiche costruzioni, visiteremo il Monastero di Vlatadon del 14° sec. arricchito da affreschi della famosa scuola pittorica macedone del 14° sec.; dal giardino del monastero, con colorati pavoni, magnifica vista sulla città e sul porto. Pranzo in corso di visite. Cena e pernottamento a Salonicco.

salonicco-grecia

16/9– Partenza per la Penisola Calcidica e Crociera al Monte Athos.

MONTEATHOS

Partenza per la cittadina portuale di Ouranoupoli nella Penisola del Monte Athos. Durante il percorso ammireremo i laghi Volvi e Koronia e faremo sosta presso i resti di Stagira, la città natale di Aristotele. La posizione quasi a strapiombo sulle acque dell’Egeo rendono il luogo particolarmente suggestivo. Arrivo al porto e imbarco per la Crociera intorno al Monte Athos, il monte sacro della religiosità ortodossa, il cui accesso è vietato alle donne.

mini_MONASTERO MONTE ATHOS mini_MONASTERO MONTE ATHOS (2)

Un giro in nave seguendo le spettacolari coste della penisola del monte Athos, un monte alto 2000 metri a picco sul mare, per ammirare i monasteri aggrappati alle rocce della montagna. Rientro al porto e pranzo al ristorante. Rientrando a Salonicco sosta a Arnea, piccolo villaggio suggestivo per la bellezza della sua architettura macedone tradizionale. Cena e pernottamento a Salonicco.

17/9-  Partenza per Pella, antica capitale del regno di Macedonia, città natale di Alessandro Magno.

 pella (3)mini_PELLA AGORA

Visiteremo l’area Archeologica dell’antica città, tra antiche domus,  santuari e palazzi pubblici con mosaici pavimentali e peristilio a colonne. Visiteremo, poi, il nuovo Museo Archeologico, dove sono raccolti splendidi mosaici con scene di vita, tra questi la famosissima scena di caccia di Alessandro

PELLA SCENA DI CACCIA (3)

 mini_PELLA SCENA DI CACCIA (2)mini_PELLA

 e quella di Dioniso che cavalca una pantera.

mini_PELLA DIONISO CHE CAVALCA UNA PANTERA Partenza per la cittadina di Veria dove visiteremo la bellissima chiesa di Hagios Hristos, ricoperta di magnifici affreschi bizantini del 14° sec.. Partenza per Lefkadia Naoussa per visitare due splendide tombe dipinte, pochissimo conosciute, impressionanti per la loro suggestione. Entreremo nella Tomba del Giudizio, costruita in stile ionico e dorico, con dipinti e rilievi. E’ chiamata così dal dipinto che illustra la rara scena del giudizio finale di un guerriero morto.

mini_LEFKADIA NAOUSSA TOMBA DEL GIUDIZIO mini_LEFKADIA NAOUSSA TOMBA DEL GIUDIZIO (2)mini_LEFKADIA NAOUSSA (2)Entreremo, poi, nella Tomba delle Palmette, sotterranea, con la facciata a forma di tempio, decorata con dipinti impressionanti.

mini_LEFKADIA NAOUSSA (3)

Andremo poi nella splendida Valle dei Templi di Vergina ( Patrimonio Mondiale dell’Umanità-Tutelato dall’Unesco) con le tombe reali affrescate, tra cui la Tomba di Re Filippo di Macedonia,

VERGINA FILIPPO 2°

padre di Alessandro, e i resti del Palazzo di Antigono Gonata. Pranzo in corso di visite. Rientro in hotel a Salonicco dove ceneremo e pernotteremo.

 18/9–  La Tracia Greca–  Partenza per Amfipoli, dove visiteremo l’area dell’antica città, il Museo Archeologico il gigantesco e misterioso Tumulo Kasta, ancora in corso di scavo, Vi si accede tramite un percorso fiancheggiato da mura coperte da affreschi, all’ingresso vi sono due sfingi e, sulla sommità del tumulo, si trova una statua alta cinque metri che rappresenta un leone.

ANFIPOLI TUMULO KASTA AMPIFOLI

Seguendo l’antica, romana Via Egnatia, raggiungeremo l’importante e vasto sito archeologico dell’antica città di Filippi ( Patrimonio Mondiale dell’Umanità – Tutelato dall’Unesco)

filippi (2)filippi

con il teatro, i santuari rupestri, l’acropoli, il foro, le basiliche paleocristiane, città famosa anche per la battaglia finale qui avvenuta tra gli uccisori di Cesare, Bruto e Cassio, e Ottaviano e Antonio, immortalata da Shakespeare. Arriveremo, infine, nella suggestiva cittadina di Kavala,

View from Kavala, town situated in northern Greecekavala (2)

la porta per l’Oriente, dal sapore levantino nella città vecchia con case con base in pietra e piano superiore in aggetto, con il magnifico kastro bizantino, con affaccio panoramico sulla baia e l’imponente acquedotto cinquecentesco di Kamares. Pranzo in corso di visite. Rientro a Salonicco. Cena e pernottamento in hotel.

19/9-  Trasferimento in aeroporto per partenza con volo di linea per Roma.

VOLI

LX 1727   13 SEP  FCOZRH  9,40-11,20

LX 2580    13 SEP  ZRHSKG  13,15 – 16,25

LZ 2581     19 SEP  SKGZRH  10,25-11,50

LX 1736     19 SEP  ZRHFCO   12,40 -14,15

DOCUMENTI E’ sufficiente la Carta d’Identità oppure il Passaporto, entrambi con validità residua di almeno 6 mesi dalla data della partenza. La Carta d’Identità con l’estensione della validità apposta sulla stessa, spesso non viene riconosciuta valida dalle autorità di frontiera. Si consiglia di utilizzare il Passaporto oppure di richiedere una Carta d’Identità completamente nuova con validità decennale.

QUOTA NETTA PER PERSONA IN DOPPIA ( SENZA TASSE AEROPORTUALI): euroa cui si debbono aggiungere le

TASSE AEROPORTUALI: euro 190,00 ( possono essere soggette a modifica all’emissione del biglietto)

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA ( limitate nel numero): euro  250,00

LA QUOTA NETTA  COMPRENDE:

-Trasporto aereo con voli di linea in classe turistica  – Trasporti interni con pullman G.T. a nostra disposizione come da programma -Sistemazione in camere doppie con servizi privati in hotel di categoria 4 stelle -Pensione Completa –  Crociera in Nave al Monte Athos; Visite ed Escursioni con guida parlante italiano-Ingressi inclusi come da programma – Assicurazione infortunio, malattia e bagaglio -Trasporto in franchigia di 20 Kg. di bagaglio – Borsa da viaggio in omaggio.

LA QUOTA NETTA NON COMPRENDE:

Facchinaggio – Tasse Aeroportuali- Mance ( calcolare 30 euro a partecipante per autista e  guida) , Bevande – extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella voce  “la quota comprende” –  Quota associativa  o sua integrazione.

PER MOTIVI DI PAGAMENTO ANTICIPATO DEI BIGLIETTI AEREI PRENOTATI, L’ANTICIPO AMMONTANTE A EURO  450,00  DEVE ESSERE VERSATO ENTRO IL GIORNO  31 MAGGIO E IL SALDO ENTRO IL GIORNO  31 di LUGLIO.      

IN CASO DI RITARDATO VERSAMENTO DELL’ANTICIPO NON SARA’ POSSIBILE GARANTIRE IL POSTO IN AEREO PER IL GIORNO PREVISTO. NEL CASO VI FOSSE POSTO SUCCESSIVAMENTE, NON SARA’ ALLO STESSO COSTO, COME BIGLIETTO DI GRUPPO, MA CON UN AGGRAVIO DI COSTO.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:

  1. Tramite Bonifico sul C/C Bancario dato dall’associazione

  1. Oppure nel corso dell’incontro che verrà programmato per consentire ai partecipanti di conoscersi.

Viaggio organizzato con l’ausilio tecnico di un tour operator specializzato.

                                                                     POSTI LIMITATI             

 

 IN PROGRAMMAZIONE VISITA CULTURALE GUIDATA– Il Palazzo Baronale dei Conti di Segni e i capolavori del Rinascimento nelle chiese di Poli. (SOSTITUITA CON LA VISITA AL BUNKER DEL SORATTE)

Poli (4) Poli (3) Poli (5) Poli Poli Palazzo Conti

SOSTITUITA Ammireremo il delizioso Palazzo Baronale arricchito da decorazioni che ricordano le decorazioni  farnesiane di Castel Sant’Angelo a Roma; scopriremo gli ambienti e la cappella affrescati dal Cavalier D’Arpino; ammireremo la chiesa di S. Stefano che racchiude affreschi del 14°-16° sec. e, nell’abside, una drammatica Crocifissione affrescata da Taddeo Zuccari; la chiesa di S. Antonio Abate, interamente affrescata nel 15°-16° sec.;  una visita di scoperta di luoghi e capolavori fuori dagli itinerari consueti.

ALCUNE DELLE NOSTRE INIZIATIVE PIU’ BELLE EFFETTUATE!!

 PONTE 8 DICEMBRE 2017

PONTE DELL’8 DICEMBRE- DA VENERDI’ 8  A DOMENICA 10 DICEMBRE.

PER IL PONTE DELL’ 8 DICEMBRE 2017  Da VENERDI’  8  a  DOMENICA  10 DICEMBRE,

Il Sentiero degli Elfi propone:  UMBRIA: TERRE  DI  CONFINE”

         S. GIOVANNI DECOLLATO (2) - Copia
Un viaggio nell’Umbria meridionale, alla scoperta di luoghi segreti e tesori di arte e di  storia, in un territorio ricco di borghi medievali, castelli e monasteri, attraversato da antiche vie di pellegrinaggio.

1° GIORNO Partenza da Roma, arrivo in Umbria e inizio visita dello splendido borgo medievale di Stroncone. Visiteremo con Permesso Speciale )  il magnifico Oratorio di S. Giovanni Decollato,  un gioiello d’arte arricchito dai magnifici dipinti e affreschi del Bastiani.

S. GIOVANNI DECOLLATO (3) - Copia S. GIOVANNI DECOLLATO (4) - Copia S. GIOVANNI DECOLLATO (5) - Copia S. GIOVANNI DECOLLATO BATTESIMO DI CRISTO - CopiaS. GIOVANNI DECOLLATO -PALA D'ALTARE - CopiaS. GIOVANNI DECOLLATO STRONCONE - Copia

Ammireremo la deliziosa chiesa di S. Michele Arcangelo dell’11° sec., e la rarissima e misteriosa Meridiana” Esapartita”  di origine templare presente nella chiesa di S. Nicolò che conserva inoltre un bellissimo polittico di Rinaldo da Calvi. Rimarremo sbalorditi di fronte alla bellezza dei 9 famosi Corali Miniati, codici liturgico-musicali di grande formato del 14° sec. , arricchiti da miniature di grande bellezza.

2° GIORNO –  Dopo aver visitato il  delizioso borgo castellano di Itieli,

mini_ITIELI mini_ITIELI (2) mini_ITIELI (3)

raggiungeremo con una facile camminata, alla portata di tutti, di due ore, un antichissimo e suggestivo convento francescano. Visiteremo questo magnifico  complesso monastico ricco di storia e religiosità, con la cappella di S. Silvestro arricchita da affreschi del 14° sec., il delizioso chiostro del 15° sec., l’antico Menhir dell’angelo, il Refettorio di S. Bernardino, il S. Speco di S. Francesco. Un luogo in cui l’arte, la storia, la religiosità e un ambiente naturale ricco di panorami, si fondono magnificamente.

Santuario del Sacro Speco di San Francesco nei pressi di Narnimini_SACRO SPECO (7)SACRO SPECO

SACRO SPECO (9) - Copia SACRO SPECO (10) - Copia SACRO SPECO (11) - Copia SACRO SPECO (12) - Copia SACRO SPECO (13) - Copia SACRO SPECO (14) - Copia      SACRO SPECO (15) - Copia SACRO SPECO (16)SACRO SPECO (2) - Copia

SACRO SPECO (4) - Copia SACRO SPECO (6) - Copia

3 GIORNO –   Raggiungeremo l’antichissimo e solitario complesso di S. Maria Assunta  ( Permesso Speciale), costruito su resti di epoca romana, e su una precedente chiesa altomedievale dell’8° sec.. Di grande suggestione la cripta romanica con le sue decorazioni. Tutto in questo affascinante complesso trasuda storia. E’ uno di quei tesori sconosciuti di arte e di storia  di cui è ricco il nostro paese.

mini_S. MARIA ASSUNTA (6) mini_S. MARIA ASSUNTA (5)

mini_S. MARIA ASSUNTA mini_S. MARIA ASSUNTA (8) mini_S. MARIA ASSUNTA (7) mini_S. MARIA ASSUNTA (4) mini_S. MARIA ASSUNTA (3)                                         mini_S. MARIA ASSUNTA (2)

 Contattare associazione

 

per vedere oltre alla nostra galleria fotografica www.sentieroelfi.net/galleria

i filmati e altre foto dei viaggi effettuati ed ulteriori informazioni sulle attività

                       

CAPODANNO 2017 CON GLI ELFI VIAGGIO EFFETTUATO!!! VEDI NOSTRA GALLERIA FOTOGRAFICA E FILMATI SUI  LUOGHI VISITATI INDICATI SOTTO

CAPODANNO 2017: FACILI CAMMINATE CON GLI ELFINELLE TERRE DEI FARNESE,ALLA RICERCA DI CASTELLI E CITTA’ PERDUTE NELL’ANTICO DUCATO DI CASTRO

  DA VENERDI’  30 DICEMBRE 2016  a  DOMENICA    1°  GENNAIO 2017

gradoli-amorino-su-liocorno-particolare-del-fregio-di-palazzo-farnese

 castro-santa-maria-2

                                             gradoli-palazzo-farnese-decorazione-part

    Passeggiate nella storia, tre giorni di facili  camminate alla portata di tutti e di visite,  alla scoperta di luoghi affascinanti, unici segni rimasti di un mondo ormai perduto.

                           1° giorno-Con una facile camminata in un suggestivo ambiente naturale,  scopriremo Castellardo, imponente complesso fortificato medievale, con abitazioni rupestri particolarmente suggestive, che ricordano l’affascinante città rupestre di Vitozza.

castellardo-e-le-case-grotta-dellabitatocastellardo-2

????????????????????????????????????

         Visiteremo poi il magnifico Palazzo Farnese di Valentano, ricostruito e abbellito da Antonio da Sangallo. Di grande interesse Il Cortile d’Amore, la Loggia di Paolo III, la Scala Santa affrescata nel 18° sec.

valentano-museo-della-preistoria-rocca-farnese-3valentano-museo-della-preistoria-rocca-farnese

valentano-rocca-farnese-scala-santavalentano-rocca-farnese-salone-ducale-caminovalentano-museo-della-preistoria-rocca-farnese-2

Nelle sale del museo presente nel palazzo ammireremo una suggestiva Tavoletta Enigmatica di 4000 anni fa. Non si conosce, ancora, il significato dei segni e dei simboli presenti in questa e nelle altre tavolette enigmatiche scoperte in Italia e nell’Europa centro-settentrionale.

valentano-museo-della-preistoria-tavolette-enigmatichevalentano-museo-della-preistoria-tavolette-enigmatichevalentano-museo-della-preistoria-tavoletta-enigmaticavalentano-museo-della-preistoria-2

2° giorno Una Cartagine in Maremma: una facile camminata alla scoperta della città perduta di Castro.

castro-5

Una lunga storia, dall’epoca etrusca, caratterizza questa antica città che raggiunge il suo apice nel Rinascimento quando diviene la capitale di un vasto ducato dei Farnese e viene chiamato il famoso architetto Antonio da Sangallo per riorganizzarla e abbellirla.

castro-santa-maria

castro-2

castro-quattrino-farnesecastro-8castro-7castro-4castro-3castro

Raggiungeremo poi Gradoli per visitare il delizioso Palazzo Farnese. Molto belle le sale affrescate come il Salone Ducale, la Sala dei Filosofi, la Sala Centrale. Suggestivo il Museo dei costumi dell’antico ducato dei Farnese.

gradoli-palazzo-farnese-grottesca-con-volto-e-giglio-farnese3gradoli-palazzo-farnese-grottesca-part

gradoli-palazzo-farnese-particolare-di-candelabragradoli-palazzo-farnese-museo-del-costume gradoli-palazzo-farnese-antonio-da-sangallo-il-giovane-progetto-1515

3° giorno – Sulla strada per tornare a Roma, raggiungeremo, su un promontorio, con una facile camminata, il sito dell’antica Visentium,  un posto affascinante per la sua storia e per la bellezza della natura e dei magnifici panorami .bisenzio-colombario-2bisenzio-panorama-sul-lago-di-bolsena-2bisenzio-colombariobisenzio-panorama-sul-lago-di-bolsena

 

 c