06.267.86.89 cell.347.734.3964

Domenica 10/3 – VISITA CULTURALE GUIDATA- La città sotterranea di Colleferro ( RM).

Domenica 10/3 – VISITA CULTURALE GUIDATA- La città sotterranea di Colleferro ( RM).

Domenica 10/3 – VISITA CULTURALE GUIDATA- La città sotterranea di Colleferro ( RM).

Domenica 10/3 – VISITA CULTURALE GUIDATA- La città sotterranea di Colleferro ( RM).  (APERTURA SPECIALE )

RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (10)

Una visita di grande interesse a un luogo sotterraneo fuori dagli itinerari conosciuti. Tra il 1943 e il 1944, per difendersi dalle incursioni aeree, vennero utilizzati dagli abitanti  di Colleferro la fitta rete di cunicoli e gallerie sotterranee ( circa 6 km di lunghezza) esistente sotto la città.

 

I RIFUGI ANTIAEREI  DI COLLEFERRO

Alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale, la particolare natura della produzione della Bombrini Parodi Delfino richiedeva speciali precauzioni per la tutela della fabbrica e al tempo stesso della città e dei suoi abitanti, soprattutto in previsione degli eventuali bombardamenti aerei.

Venne a costituirsi, pertanto, quasi una città sotterranea in miniatura, in cui vissero circa 2000 persone che cercarono di ricreare in queste gallerie sotterranee gli ambienti  della vita quotidiana della città di superficie.

RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (6)RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO

Mentre in altre città dalle caratteristiche analoghe fu necessario scavare bunker e tunnel sotterranei, a Colleferro si pensò di sfruttare quelle che erano state le cave su cui sorgevano i due villaggi operai. Sarebbe bastato infatti adattare e rendere in qualche modo abitabili i cunicoli già esistenti. Le pareti altrimenti scure per il colore naturale della pozzolana furono imbiancate con la calce e fu allestito un impianto elettrico, che poi sarebbe servito anche da rudimentale impianto di riscaldamento, nell’impossibilità di accendere fuochi.

RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO S BARBARA

 Per molti colleferrini i rifugi diventarono una residenza stabile, soprattutto nel periodo fra settembre 1943 e giugno 1944, e fu così che anche i servizi della città dovettero spostarsi nel sottosuolo.

 Venne a costituirsi, pertanto, quasi una città sotterranea in miniatura, in cui vissero circa 2000 persone che cercarono di ricreare in queste gallerie sotterranee gli ambienti  della vita quotidiana della città di superficie.

 RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (7)

A questo proposito, infatti, venne  organizzata nei sotterranei un’infermeria, un ufficio anagrafe, un’osteria, una sala da ballo, un luogo per il commercio, una cappella in cui furono celebrati battesimi, comunioni, cresime e matrimoni, una sala parto dove nacquero in quei mesi 8 bambini

RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (11)

Dopo la guerra, i rifugi rimasero pressoché ignorati, fatta eccezione per le numerose uscite ostruite, l’uso delle cavità come discariche e la parte adibita a fungaia.

Nel 1985, il Comune di Colleferro festeggiava il cinquantesimo dalla fondazione. Pietro Borghini, che nei rifugi aveva trascorso parte della sua infanzia, si rivolse al Comune, prima a complimentarsi del programma delle manifestazioni, poi a insistere sul fatto che vi erano dei luoghi che non potevano essere dimenticati: i rifugi antiaerei.

 RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (9)RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (4)

Dopo l’ennesima richiesta e quasi per sfinimento fu accontentato da Renzo Rossi, impiegato comunale appassionato di storia locale, che riferisce: “Scendemmo in questi luoghi, che si dimostrarono unici nel suo genere, e ancora di più ricchi di storia di vita, nel sentire i racconti di Pietro, gli aneddoti, i momenti di lui dodicenne vissuti in quei cunicoli”.

I rifugi di S. Anna furono riaperti al pubblico il 4 dicembre 1985, quelli di S. Barbara il 25 aprile 2016.

RIFUGIO ANTIAEREO COLLEFERRO (3)

ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SENTIERO DEGLI ELFI
Segreteria: Giovedì e Venerdì dalle 17,00 alle 20,00 Prenotazioni entro il venerdì precedente l’iniziativa.

TEL. 06-2678689; Cell. 3477343964; Sito Web: www.sentieroelfi.net;

Vi invitiamo a visionare il nostro sito visibile direttamente cliccando qui:

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/calendario in cui sono presenti

tutte le attivita’ in ordine cronologico

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/viaggi-culturali-all-estero/
per visionare i viaggi all’estero

CLICCA QUI: http://www.sentieroelfi.net/week-end-e-viaggi-in-italia/
per visionare i programmi week-end e viaggi in Italia

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/visite-culturali-guidate-luoghi-segreti-del-lazio-2/
per visionare le visite culturali a luoghi segreti del Lazio

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/archeotrekking/
per visionare gli archeotrekking

CLICCA QUI http://www.sentieroelfi.net/escursionismo-nella-natura/
per visionare le escursioni

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/news per articoli dettagliati
corredati di foto

CLICCA QUI www.sentieroelfi.net/galleria per vedere le foto dei
nostri precedenti viaggi e attività,

LINK facebook:
CLICCA QUI https://www.facebook.com/Il-Sentiero-Degli-Elfi-922973217784954

Link google plus: CLICCA QUI
https://plus.google.com/u/0/100853706181523792863

LINK youtube: CLICCA QUI
https://www.youtube.com/channel/UCyn20ApNJy4NTfm6wfnbRiw

canale di YOUTUBE del Sentiero degli Elfi per filmati effettuati durante le
iniziative.

Link twitter: CLICCA QUI https://twitter.com/SentieroElfi

i nostri social network su cui sono presenti video, foto e scene di viaggio
delle nostre iniziative e aggiornamenti sulle attività